Fritto misto piemontese

Ingredienti
•200 gr. di salsiccia•
•2 mele grandi•
•12 amaretti•
•200 gr. di farina + farina q.b.•
•Acqua frizzante q.b.•
•1 l. di latte•
•La scorza di un limone grattugiata•
•Zucchero a piacere•
•Uova q.b.•
•Olio per friggere q.b.•
•Burro q.b.•
•Sale q.b.•
•200 gr. di coscia di vitello•
•200 gr. di fegato di vitello•
•100 gr. di cervella di vitello•
•100 gr. di midollo di vitello•
•100 gr. di midollo di vitello•
•Pangrattato q.b.•
Preparazione
Preparate, per prima cosa, il semolino, che dovrà raffreddare: portate a ebollizione il latte con la scorza grattugiata di un limone e un po’ di zucchero a piacere (a seconda di quanto volete dolce il semolino), quindi versate a pioggia la farina di semola e, sempre mescolando, cuocete finché non avrete ottenuto una crema piuttosto densa. Versate il semolino in uno stampo rettangolare e lasciate raffreddare. Quando il semolino si sarà rassodato, toglietelo dallo stampo e tagliatelo a quadretti.

Tagliate tutta la carne in modo da formare quattro porzioni per tipo; sbucciate e tagliate la mela a fette.
Passate tutti i pezzi di carne e di semolino nella farina, poi nell’uovo sbattuto e infine nel pangrattato e friggete in una padella con abbondante olio e burro.

Preparate una pastella a piacere (ad esempio con farina e acqua frizzante) e immergetevi le fettine di mela e gli amaretti prima di friggerli.
Friggete un ingrediente per volta, in modo da non mescolare i sapori, e cambiate l’olio quando friggete gli ingredienti dolci.

Salate tutto una volta fritto. Servite molto caldo.
Accorgimenti
Il fritto misto piemontese è una ricetta solo all’apparenza facile: i tempi di cottura sono tutti diversi, ma deve risultare tutto appena cotto e ben caldo al momento di servire.

238 Visite totali, 1 visite odierne

Precedente Piatti Regionali: Valle d'Aosta- TEGOLE D'AOSTA Successivo Acquacotta Toscana Con I Funghi

Lascia un commento