Panini mostruosi: Ricetta per Halloween

Deliziosi panini, simili a degli hamburger ma con un ripieno tutto speciale, prendono vita grazie a gustose polpette di carne di tacchino che diventano dei veri e propri bulbi oculari! Preparate gli ingredienti e lasciate correre la fantasia per realizzare con cura una festa davvero terrificante per i vostri bimbi.

 

 

8Zeq2lxatDei

12 panini da hamburger
1 barattolo di fagioli cannellini scolati
1 uovo grande leggermente sbattuto
1 cucchiaio di burro
1 cucchiaio di salsa di soia
400 gr. di salsa di pomodoro
1 cucchiaio scarso di erbe aromatiche tritate
8 olive verdi snocciolate tagliate in 3 fette rotonde
1 cucchiaio e mezzo di ketchup
500 gr. di carne di tacchino cotta
2 olive nere tagliate a pezzetti fino a ottenere in tutto 24 pezzi

920a2360f36d4266bfce45745f291144.0

Schiacciate i fagioli con una forchetta fino a renderli una crema.
Sbattete l’uovo e unitelo alla crema di fagioli, aggiungendo anche il ketchup, il burro e la salsa di soia. Sbriciolate quindi la carne di tacchino e incorporatela al composto precedente.
Con le mani inumidite formate 24 polpette e piazzatele su una teglia rivestita di carta forno.
Spingete quindi due fettine di oliva verde al centro di ogni polpetta, una affianco all’altra. Infornate per 10 minuti a 200° così da far cuocere la carne.
All’interno di una padella, cucinate la salsa di pomodoro insieme alle erbe aromatiche.
Terminata la cottura delle polpette, completate la decorazione disponendo un pezzo di polpa di oliva nera nel mezzo delle olive verdi, così da formare la pupilla.
Tagliate quindi i panini da un lato, farcite con qualche cucchiaio di sugo e due polpette, come se formassero due bulbi oculari dall’aspetto un pò inquietante.
(Per servire con ancora più terrore, è possibile decorare il piatto con un po’ di salsa di pomodoro che simulerà il sangue).

 

PRINCESS GIALLO

Leggi anche:

1,004 Visite totali, 1 visite odierne

Precedente Dolci di halloween: cappelli da strega Successivo Fantasmini di riso soffiato #ricettedihalloween

Lascia un commento