Tartufi panna e cioccolato (senza cottura)

I tartufi dolci sono dei bocconcini tondi saporiti e gustosi, solitamente composti di biscotti o pan di Spagna sbriciolati, mixati con una materia cremosa, che può essere nutella, burro d’arachidi, burro, cioccolato fuso o panna, e poi spolverati di cacao.

Conosciamo la loro origine con questo simpatico aneddoto!

Era la vigilia di Natale del 1895 quando il pasticcere Louis Dufour rimase improvvisamente senza cioccolatini.

L’ingegno del francese tuttavia – o forse il suggerimento di uno dei suoi collaboratori, si dice che Dufour lavorasse con 5 francesi, 3 svizzeri, 2 belgi, 1 italiano e 1 spagnolo – rimediò agli errori di approvvigionamento. In pochi minuti, sotto la pressante richiesta dei clienti, i pasticceri misero insieme gli scarti di altre preparazioni… et voilà!, le truffe au chocolat faceva la sua prima comparsa.

Il variegato impasto e la forma irregolare del dolce, ricomposto a mano e spolverato di cacao, fece da subito pensare al nobile frutto della terra che, nel vicino Piemonte, era una delle eccellenze gastronomiche più ricercate: il tartufo, da cui il nome.

La popolarità dei tartufi dolci non fu però immediata. Pare che, per anni, restassero una produzione limitata alla sola cittadina francese. Bisogna arrivare alle soglie del XX secolo perché questa leccornia abbia una più vasta diffusione.

Nel 1902, la famiglia Dufour si trasferì oltre la Manica, a Londra, portando con sé la ricetta per le truffe au chocolat. Fu in quell’anno che Antoine e Louis Dufour fondarono la Prestat Chocolate Shop, celebre pasticceria anglo-francese vicina a Piccadilly Circus.

(grazie a www.tartufidolci.it)

Ingredienti:

  • 1/2 pasta da biscotto (per la ricetta consultate la mia ricetta cliccando qui ) o 1 pacco di savoiardi
  • 250 g di panna da montare
  • 1 cucchiaino di cacao zuccherato
  • 100 g di gocce di cioccolato
  • qualche goccia di aroma al rum
  • cacao amaro, farina di cocco, granella di nocciole, codette di cioccolato ecc per spolverare

Montate la panna assieme al cacao e a qualche goccia di aroma al rum, e aggiungetevi dentro le gocce di cioccolato. Amalgamate e addizionate la pasta biscotto o i biscotti già sbriciolati. Lavorate bene a mano.

Il composto ottenuto andrà messo in congelatore per circa mezzora, o almeno finchè non sarà lavorabile e facilmente divisibili in palline. A questo punto dovrete semplicemente cospargere i tartufi di cacao, farina di cocco o qualsiasi altra decorazione vogliate!

Precedente Pasta biscotto facilissima...senza uova! Successivo La mia parmigiana di melanzane