Crea sito

Alzatina a quattro posti

Alzatina a quattro posti
Alzatina a quattro posti

Mi piacciono le alzatine, tantissimo.

In commercio ce ne sono tantissime, di qualsiasi materiale. Anche indistruttibile. Però c’è un ma…ma a me piace fare da me, mi piace avere degli oggetti completamente realizzati da me, che quindi solo io possiedo, soprattutto dando libero pensiero alla fantasia e cercando di recuperare…recuperare per reinventare.

Durante le mie passeggiate nei boschi a caccia di funghi raccolgo anche legnetti e cortecce…per farne…niente…raccolgo e prima o poi qualcosa verrà in mente.

Avevo raccolto due legnetti a V con i due rami di lunghezza diversa…ed è partendo da questi rami che mi sono fatta, con l’aiuto del vicino per il taglio, questa originale e personalissima alzatina a quattro posti che sfrutto tantissimo non solo in tavola ma anche per fotografare i piatti che preparo e che inserisco nel mio blog Pane & Tulipani.

Ecco allora come realizzare l’alzatina a quattro posti.

 

Materiale:

2 rametti di albero a V come da foto

4 quadrotti di legno

1 rettangolo di legno

colla vinavil per legno

6 viti autofilettanti

Alzatina a quattro posti
Alzatina a quattro posti

 

Procedimento:

Per prima cosa, una volta trovato i rametti tenerli per almeno 24 ore in acqua e candeggina così da eliminare muffe e parassiti. Dopodiché fare asciugare.

Se la corteccia si elimina facilmente toglietela altrimenti lasciatela, dà ancora di più il senso di naturalità.

Io ho trovato un ramo di betulla e uno di pino.

Taglia la base del tronco in modo tale da poterlo avvitare ben diritto.

Tagliare le due estremità del ramo mantenendo due altezze diverse per avere poi le basi non allineate…

Questa operazione va fatta a entrambi i tronchi. Possibilmente ottenere 4 altezze diverse, anche giocando sull’altezza dei due tronchi di base.

Su ogni ramo mettere una puntina di colla vinavil e avvitare, con la vite autofilettante le quattro basi dove poi si dovrà appoggiare i piatti.

Alzatina a quattro posti.2

 

Mettere un filo di colla sulla base dei due tronchetti e avvitarli, in modo opposto sul rettangolo che farà da base e manterrà ben in piano l’alzatina.

Le viti in questo caso vanno messa da sotto mentre sui rami da sopra.

A questo punto l’alzatina è pronta ma io ho voluto spruzzarla con della vernice trasparente all’acqua sia per renderla più bella sia per proteggere di più il legno, soprattutto la corteccia.

Ho ripetuto 2 volte la verniciatura.

 

NOTA: avrei tanto voluto come base di piedistallo e dei rametti dei bei cerchi di tronco…ma non mi è stato facile trovarli. Ma non dispero…avrò modo di sostituirli.

 

Se questa ricetta è stata di tuo gradimento e vuoi rimanere costantemente aggiornata seguimi su Facebook Twitter

Pubblicato da vincenzina52

Saluti a tutti! Sono Vincenzina, Enza per gli amici. Ho 60 anni, 2 figli e tanta passione per la rielaborazione di ricette.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.