Crea sito

Albicocche alla crema di cioccolato

Albicocche al cioccolato.1
Albicocche al cioccolato

 

Sulla falsa riga delle pesche ripiene ho voluto preparare le albicocche alla crema di cioccolato perchè, essendo tante, ci eravamo stufati di mangiarli così…come natura ce li presenta. Ed ecco che queste albicocche alla crema di cioccolato sono diventate un buon dessert, da presentare per qualsiasi occasione.

 

Ingredienti (x 4) 

12 albicocche mature e sode

6 amaretti

10 biscotti secchi

5 savoiardi

50 g. di ricotta

3 cucchiai di liquore dolce a piacere

cioccolato in crema (tipo nutella)

 

Procedimento:

Lavare le albicocche. Aprirle a metà e togliere il nocciolo (non buttarlo). Farle asciugare.

Intanto mettere nel mix i tre tipi di biscotti (io ho usato questi ma possono essere sostituiti basta che si usano gli amaretti per non avere un composto molto dolce) e tritarli finemente.

Aggiungere la ricotta ed il liquore. Mescolare bene.

A proprio gusto, se si vogliono delle albicocche alla crema di cioccolato più “decise” aumentare l liquore ma mantenere l’impasto sodo, quindi stabilire se aumentare anche i biscotti.

Tenere l’impasto ottenuto nel frigo per circa 30 minuti affinché si solidifichi un poco.

Trascorso questo tempo col cucchiaino prelevare un poco di impasto, darli la forma allungate e sistemarlo nella cavità dell’albicocca.

Sistemare le albicocche, man mano che vengono pronte, in un piatto di portata.

Procede in questo modo sino ad esaurimento.

In una ciotola stemperare con pochissimo latte tiepido la crema di cioccolato e col cucchiaino versarle questo crema sulle albicocche.

Tenere in frigo sino al momento di servire. Volendo decorare con ciuffi di panna montata.

 

NOTA: Se il composto fosse troppo…niente paura…preparare della palline e passarle

Nella granella di frutta secca oppure nel cacao in polvere.

Il nocciolo, se volete, fatelo essiccare al sole e poi trattarlo come una qualsiasi mandorla… oppure farlo essiccare e bruciarlo poi nel camino…che ne diffonde anche il profumo (questo si può fare anche con i noccioli delle pesche, susine…)

Se questa ricetta è stata di tuo gradimento e vuoi rimanere costantemente aggiornata seguimi su Facebook Twitter

Pubblicato da vincenzina52

Saluti a tutti! Sono Vincenzina, Enza per gli amici. Ho 60 anni, 2 figli e tanta passione per la rielaborazione di ricette.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.