I numeri “maledetti”

Se nei paesi anglosassoni i superstiziosi rifuggono la maledizione del venerdì 13 (che ha ispirato anche una “fortunata” serie di film horror),

 

e in Italia qualcuno guarda con sospetto al 17, nel resto del mondo altri sono i numeri che preoccupano i creduloni, a volte anche per un buon motivo.

Il numero sette: molte culture lo ritengono un numero fortunato (le 7 meraviglie del mondo, i 7 nani, ecc). Non in Cina, dove il 7 è spesso sinonimo di abbandono, rabbia, o morte (simboleggiata nello stesso paese anche dal numero 4). Il settimo mese del calendario cinese è il mese dei fantasmi, e corrisponde al ritorno delle anime dei defunti sulla terra.

 

Tutte le superstizioni legate al numero 11 sono relativamente recenti e nascono dalla tragedia dell’11 settembre 2001: tra le varie coincidenze che hanno eccitato l’animo dei superstiziosi, il fatto che il primo aereo dirottato era il volo American Airlines 11, che aveva 92 passeggeri (9 + 2 = 11) e che l’11 settembre fosse il 254esimo giorno dell’anno (2+5+4 = 11).

 

In India da qualche anno…Continua a leggere»

Leggi anche:

320 Visite totali, 1 visite odierne

Precedente Perché festeggiamo San Valentino? Successivo Lentamente...

Lascia un commento