Pollo alla Paprika come realizzarlo con la crosticina croccante

Pollo alla Paprika come realizzarlo con la crosticina croccante, con cottura lenta senza che esca asciutto.

Il pollo alla paprika è una ricetta che amo molto non solo per il sapore speziato e un poco piccantino ma anche per il meraviglioso profumo che sprigiona nella cucina quando lo si prepara.

pollo alla paprika

Qual’è il segreto per una crosticina croccante anche senza utilizzare la funzione grill in cottura? Le spezie giuste, quando trovi il mix di spezie giuste non solo la cottura è omogenea per tutta la carne ma la parte interna resta morbida e umida e la parte esterna diventa perfettamente croccante, cotto nel forno classico di casa.

La cottura lenta, circa 90 minuti a 180 gradi massimo permette al pollo di cuocersi in maniera uniforme e di insaporirsi alla perfezione. Io ho utilizzato il mix di spezie Pikant della Maistro, alla paprika e altre erbettine molto profumate. Prima di tutto si deve pulire il pollo eliminando il grasso e la parte del sederino che non è commestibile perchè ricca di puro adipe. Poi vanno lavate e pulite le patate, tagliate a tocchettini.

Prendete una pirofila bella grande e mettete al centro il pollo poi tutto intorno le patate, le spezie vanno messe sia sulla parte superiore del pollo che su quella inferiore e al suo interno. Poi riempitelo con le patate anche dentro. Passate un filo d’olio extravergine d’oliva sopra il pollo, sulle patate e poi salate solamente le patate.

Infornate a 170/180 gradi per 90 minuti, ogni 30 minuti prendete un mestolo e il sughetto prodotto lo versate sopra il pollo e sopra le patate per renderlo un pochino più umido.

La parte del petto del pollo la potete utilizzare anche per panini o insalate come la Caesar Salad.

 

Pubblicato da incucinaconramy

Copywriter, blogger lifestyle e food, adoro cucinare, scrivere, disegnare, amo fare giardinaggio, giocare ai videogames. Sono una persona sensibile, timida e riservata.