Brioche soffici vegane con pasta madre: il modo perfetto per iniziare la giornata!

Queste brioche sono molto soffici, aromatizzate all’arancia e totalmente vegetali. La ricetta originale è di Cucina Botanica, io l’ho solo adattata per la pasta madre e fatta in doppia dose per metterne un po’ in congelatore per quelle mattine in cui ti andrebbero proprio ma non hai tempo di farle.

Dolcemente aromatizzate se mangiate vuote, sublimi tagliate a metà e farcite con burro di mandorle e marmellata di fichi… o in qualsiasi modo vi piacciano!

Brioche soffici vegane con pasta madre
  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione2 Ore
  • Tempo di riposo12 Ore
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni24 brioche
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

1 kg farina (Io ho usato 300g di farina integrale + 100g di farina per panettone + 600g di farina1)
220 g zucchero semolato
200 g pasta madre
550 ml latte di soia
180 ml olio di semi
1 cucchiaio sale
1 scorza d’arancia

Passaggi

Le brioche vegane soffici con pasta madre si possono impastare sia in planetaria che a mano, infatti otterrete un impasto morbido ma ben lavorabile anche a mano.

Unite la farina, la pasta madre sciolta in parte del latte di soia, la dose restante di latte di soia e lo zucchero. Quando l’impasto è ben incorporato e omogeneo aggiungete il sale con un goccio di acqua per farlo assorbire meglio e la scorza di un’arancia intera. Mescolate brevemente e poi aggiungete l’olio di semi, poco alla volta aspettando che si assorba prima di aggiungerne altro.

Ad impasto ultimato formate una bella palla e riponetela a lievitare in una ciotola. Se avete tempo, mettetela nel forno spento con luce accesa a lievitare fino a raddoppio di volume, altrimenti potete fare come ho fatto io: ho aspettato qualche ora che l’impasto crescesse di volume, poi ho riposto la ciotola in frigo per circa 12/14 ore.

Quando l’impasto sarà raddoppiato di volume e a temperatura ambiente (lasciatelo acclimatare se avete usato il frigorifero, altrimenti sarà troppo duro da lavorare e rischierà di strapparsi) stendetelo sul piano di lavoro con un mattarello, cercando di formare un rettangolo più regolare possibile.

Tagliate in 2 il lato più corto del rettangolo, in modo da formare 2 strisce lunghe di impasto, poi da queste strisce formate dei triangoli, più uguali possibili.

Arrotolate i triangoli in modo da formare i vostri cornetti poi metteteli a lievitare in teglia, coperti con pellicola a contatto in modo da non far seccare la superficie.

Fate lievitare in forno spento con la luce accesa e un pentolino di acqua bollente in modo da formare un po’ di vapore.

Una volta raddoppiate di volume cuocete le brioche a 180 gradi per 15/20 minuti, spennellandole prima con un po’ di latte di soia.

Sfornate le brioche e copritele con un canovaccio fino a raffreddamento in modo che la loro umidità le faccia rimanere sofficissime.

Brioche soffici vegane con pasta madre
Brioche appena arrotolate – Brioche dopo la lievitazione – Brioche cotte

Conservazione

Le brioche si conservano qualche giorno in un sacchetto di plastica o qualche mese se congelate cotte.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.