Pasta con i giri (bietole)

La pasta con i giri (bietole) è un piatto sicuramente regionale in quanto questa verdura, molto simile alle bietole, è piuttosto conosciuta in Sicilia, addirittura spesso cresce spontanea e si raccoglie nelle campagne in questo periodo.

Essendo un’erba a bassissimo costo (praticamente niente o comunque poco acquistandola nei mercati) si trovano varie ricette della nonna su come cucinarla, oltre che come semplice contorno, bollita e con un filo di olio extravergine d’oliva, anche in altri modi, anche con la pasta. In questo caso un primo totalmente vegetariano, con un sugo avvolgente e gustoso. Chi non dovesse trovare i giri, può tranquillamente sostituirli con le bietole, usando le foglie e conservando le coste per un’altra preparazione.

Pasta con i giri (bietole)
Pasta con i giri (bietole)

Pasta con i giri (bietole)

Ingredienti:

350 g di  spaghetti o bucatini
300 g di giri oppure bietole
4 pomodori maturi (oppure una scatola di pelati da 400 g)
1 spicchio d’aglio
olio d’oliva
sale e pepe

Preparazione:

Ripulire la verdura dalle foglie esterne troppo sciupate e lavarla più volte cambiando l’acqua più volte finché non c’è più terra. Tagliarla a listarelle e  lessarla in acqua bollente salata per circa 15 minuti . Sbucciare i pomodori, togliere i semi e spezzettarli. Nel frattempo rosolare lo spicchio d’aglio tritato in una casseruola con un filo d’olio, unire i pomodori, salare e pepare a piacere. Cuocere per una decina di minuti, unire i giri già sgocciolati, e lasciare insaporire per 8-10 minuti. A piacere si può conservare l’acqua di cottura della verdura per cuocervi la pasta.  Lessare gli spaghetti in acqua bollente salata, scolarla al dente e ripassarla nella casseruola con le verdure, rigirare per alcuni minuti poi impiattare aggiungendo a piacere un filo di olio extravergine di oliva.

 

Precedente Tortino di patate con fave e prosciutto Successivo Frittatine ripiene o meglio bocconcini del prete