Pandoro sbriciolone

[ratings] Pandoro sbriciolone una ricetta per riciclare i tanti pandori che ci piovono in casa durante le festività natalizie, portati da amici e parenti. Un dolce golosissimo e di semplice realizzazione, dal costo veramente basso, si conserva per ben tre giorni (sempre che i vostri cari golosoni ce lo facciano arrivare eh eh eh).

  • DifficoltàMedio
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura6 Minuti
  • Porzioni8 fette
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Base

  • 5 fettePandoro
  • 1 tazza da caffècaffè amaro
  • q.b.crema alle nocciole

Crema pasticcera

  • 4Tuorli
  • 40 gFarina 00
  • 120 gZucchero
  • 500 mlLatte scremato
  • q.b.Essenza di vaniglia

Preparazione

Base

  1. Tagliate le fette di pandoro con uno spessore di circa 1-2 cm e mettetele come base su una tortiera di 20-22 cm.

  2. Bagnate la base col caffè aiutandovi con un pennellino.

  3. Schiacciate un pochino il centro e versatevi la crema facendo attenzione a lasciare liberi i bordi.

  4. Sopra la crema pasticcera aggiungete delle cucchiaiate di crema di nocciole e fate un secondo strato identico a quello precedente.

  5. Per la parte superiore chiudete con il pandoro tagliato a cubetti e sparso per tutta la superficie sia sulla base che sui lati.

  6. Premete leggermente e cuocete in forno pre-riscaldato a 190° per circa 5-6 minuti.

  7. Dopo 5 minuti di cottura terminate l’ultimo con la funzione GRILL del vostro forno.

  8. Fate sfreddare il dolce per due ore e poi spolveratelo di zucchero a velo.

Crema Pasticcera

  1. In un pentolino fate bollire il latte con l’essenza di vaniglia.

  2. Frullate i tuorli con lo zucchero poi piano piano aggiungete la farina setacciata continuando a frullare.

  3. Aggiungete il latte vanigliato al composto e frullate sino ad ottenere un composto omogeneo senza grumi.

  4. Mettete il composto nel pentolino e portatelo ad ebollizione mescolando con una frusta.

  5. Una volta giunto ad ebollizione spegnete e frustatelo ancora sino a farlo diventare denso.

  6. Copritelo con una pellicola trasparente e mettetelo i frigorifero per un paio d’ore.

Note

Se volete rendere la crema più saporita aggiungete un pizzico di limone grattugiato al suo interno 😉 Un’ottima variante può essere con l’alchermes al posto del caffè amaro nella bagna ^_^

5,0 / 5
Grazie per aver votato!
 

Pubblicato da incucinaconramy

Copywriter, blogger lifestyle e food, adoro cucinare, scrivere, disegnare, amo fare giardinaggio, giocare ai videogames. Sono una persona sensibile, timida e riservata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *