Verdure in vasocottura a bagnomaria

Le verdure in vasocottura a bagnomaria è una delle tecniche di cotture che si effettuano con la vasocottura dal risultato eccellente.

La vasocottura è un metodo di cottura che si presta a varie interpretazioni, tipo la vasocottura al microonde, a bagnomaria e in forno.

Spesso affrontiamo, per evidenti motivi di rapidità, la cottura in vasetto in microonde, ma se vogliamo conservare delle verdure nel modo classico, allora ci affidiamo alla vasocottura a bagnomaria. Questo metodo certamente non è una novità visto che si esegue da moltissimi anni. Le conserve di pomodoro vengono preparate con cottura  a bagnomaria, le marmellate idem e tante verdure.

Utilizzando il bagnomaria ho preparato delle verdure in modo da poterle conservare per un tempo più lungo.

  • Preparazione: 10 Minuti
  • Cottura: 1 ora + 1 ora di riposo in acqua Ora
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 2 vasetti da 300 ml
  • Costo: Medio

Ingredienti

  • 1 cavolfore (bianco)
  • 4 carote (gialle)
  • 150 g fagiolini (verdi)
  • 2 cucchiaini sale fino
  • 2 tazze da caffè aceto bianco
  • 2 vasetti da 300 g l'uno con coperchio a vite

Preparazione

  1. La preparazione di queste verdure è molto semplice nonostante si possa pensare che sia complicata, cosa assolutamente falsa e che chiunque può realizzare senza problemi, basta seguire le indicazioni in specifico.

  2. Lavare e pulire il cavolfiore mettendo da parte tutte le cimette bianche ed evitando il gambo che è più spesso.

    Lavare e pulire le carote eliminando la pellicina. Tagliare  le carote in pezzi da 5 cm e a loro volta tagliarli in bastoncini in 4 parti.

    Pulire i fagiolini spuntando le punte se sono freschi, ma si possono utilizzare anche quelli surgelati, basta farli scongelare un attimo per non creare shock termico quando si uniscono agli altri ingredienti.

  3. Riempire i barattoli alternando cime di cavolfiore, carote e fagiolini.

    Quando abbiamo completato il riempimento che deve arrivare ad 1 dito dal bordo del vasetto, cospargere la superficie con 1 cucchiaino di sale, la tazzina di aceto ed aggiungere tanta acqua fredda dal rubinetto fino a coprire le verdure ma sempre arrivando ad 1 dito dal bordo del vasetto.

  4. Completato il riempimento dei vasetti con tutti gli ingredienti, compresi i liquidi, chiudere il vasetto con un tappo a vite.

    Mettere i vasetti in una pentola non eccessivamente larga ma abbastanza alta da accogliere i vasetti. Io per abitudine metto alla base della pentola un canovaccio su cui appoggio i vasetti facendo una piega centrale tra i vasetti in modo da non farli muovere  durante l’ebollizione. Far cuocere 1 ora dal bollo. Successivamente spegnere e far raffreddare le verdure direttamente in pentola nell’acqua. Se tutto verrà fatto nel massimo rispetto delle indicazioni, finita la cottura si sarà formato il sottovuoto che potremo verificare dal coperchio che si mostrerà convesso cioè alla pressione è ben fermo e non farà sotto le dita il famoso click clack che ci indica che il sottovuoto non si è formato.

  5. Dopo il raffreddamento togliere i vasetti dall’acqua, asciugarli e mettere un’etichetta con nome del prodotto e data e porre in dispensa.

Note

Potremo gustare le nostre verdure aggiungendole ad insalate particolare, soprattutto nel periodo natalizio o quando avete voglia di gustare prodotti genuini fatti in casa.

Io vi aspetto nel gruppo che io e la mia amica Mariarosaria abbiamo creato su facebook che tratta la vasocottura in tutte le sue forme e cioè al microonde, a bagnomaria e al forno per i lievitati.

Il vasetto di Pandora…Vasocottura e tutti i suoi segreti

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.