Crea sito

Pasta e fagioli contadina

Pasta e fagioli contadina

Buongiorno a tutti miei cari lettori, l’autunno comincia a fare sentire il suo arrivo con i primi freschi e le piogge pazze, in una sola giornata si possono vivere le 4 stagioni per intero, ci vestiamo a strati tipo cipolle per coprirci e scoprirci all’occorrenza, quindi cerchiamo di ristabilire la calma fermandoci 1 attimo e preparando una calda e confortevole pasta e fagioli, che ne dite??? Questa ricetta la troverete anche sul magazine mensile mastercuoche di ottobre, vi lascio il link QUA

  • Difficoltà:
    Molto Bassa
  • Cottura:
    20 minuti
  • Porzioni:
    2
  • Costo:
    Molto Basso

Ingredienti

  • olio d’oliva 2 cucchiai
  • soffritto 2 cucchiai
  • fagioli borlotti (in scatola sgocciolati) 450 g
  • passata di pomodoro 200 g
  • rametto di rosmarino 1
  • rametti di timo 2
  • dado classico 1
  • pasta mista o caserecce 150 g

Preparazione

  1. In una pentola mettere l’olio e rosolare il soffritto

  2. aggiungere i fagioli ben scolati e lavati

  3. insaporirli qualche minuto e aggiungere il passato di pomodoro gli aromi il dado e 1 bicchiere di acqua

  4. Nel frattempo portare a bollore l’acqua per la pasta

  5. quando l’acqua dei fagioli sarà dimezzata portare a cottura le caserecce e scolarle 3/4 minuti prima della cottura

  6. finire la cottura della pasta inseme ai fagioli

Alcune piccola curiosità:

 

Dal punto di vista nutrizionale i fagioli sono un alimento completo e ricco. Sono presenti elevate quantità di macro elementi quali fosforo, ferro, potassio e anche microelementi quali calcio, oltre a vitamine come vitamine A, B e

focaccia per merenda

Buongiorno a tutti miei cari lettori, ieri mattina, come al solito, ero fuori dalla scuola a chiacchierare con le mamme dei compagnetti di scuola della mia bambina, e la mia amica Daniela, che da qualche settimana non fa altro che decantare le qualità della sua favolosa pizza in teglia, mi raccontava di averla preparata la sera prima per i suoi ospiti,  quindi, oramai tentata allo stremo, le ho chiesto la ricetta.

Nel pomeriggio ho deciso di prepararla per la cena, ma abbiamo fatto più tardi del previsto, quindi, una volta tornata a casa, ho riimpastato velocemente l’impasto oramai lievitato, e conservarto in frigorifero per farlo l’indomani mattina…

Ho tolto l’impasto dal frigorifero e l’ho fatto acclimatare per circa un’ora, dopo di che con le mani unte d’olio, lo ho steso con i polpastrelli nella teglia e lo ho fatto lievitare in forno con luce accesa per una mezz’oretta… ora vi spiego come prepararlo e lavorarlo, il risultato è davvero ottimo, Emma ha portato a scuola una merenda da leccarsi i baffi

  • Difficoltà:
    Molto Bassa
  • Preparazione:
    5 + 3/4 ore di lievitazione minuti
  • Cottura:
    30 minuti
  • Costo:
    Molto Basso

Ingredienti

  • Farina 00 500 g
  • Lievito di birra fresco 8 g
  • Zucchero (rasi) 2 cucchiaini
  • Sale (pieni) 2 cucchiaini
  • Olio di oliva 2 cucchiai
  • Acqua q.b.

per la salamoia

  • olio oliva (in 1 bicchiere mettere 1 centimetro di olio) 1
  • Acqua (in 1 bicchiere 1 centimetro di acqua) 1

Preparazione

  1. Nella ciotola della planetaria mettere la farina e fare un solco al centro

  2. Aggiungere il lievito sbriciolato lo zucchero e l’olio

  3. A margine mettere il sale, che non stia a contatto con il lievito

  4. Mescolare con il gancio a foglia

  5. Aggiungere a filo l’acqua fino ad ottenere un composto elastico liscio e che si stacca da solo dalle pareti della ciotola

  6. Mettere a lievitare l’impasto in forno con luce accesa per circa 3 ore

  7. Riprendere l’impasto che sarà raddoppiato e stenderlo delicatamente con i polpastrelli su una teglia precedentemente oliata oppure ricoperta con carta forno

  8. Far lievitare per altri 30 minuti

  9. Creare la salamoia unendo acqua e olio virgola mischiarli con un cucchiaino, creare dei solchi con i polpastrelli delle dita sulla focaccia e versarci la salamoia

  10. Infornare a 180° per circa 30 minuti, la focaccia sarà pronta quando risulterà dorata in superficie, ma non troppo o perderà in morbidezza

fregola e patate

fregola e patate

Buongiorno a tutti miei cari lettori, questa mattina mia figlia, prima di andare a scuola mi ha chiesto se per pranzo avrebbe potuto mangiare solo frutta e verdura…

Indovinate cosa le ho risposto??? Certo che no, le ho detto che potevamo abbinare alla verdura la pasta, quindi alla fine, gira e rigira, dopo varie contrattazioni, ha scelto pasta e patate, ottenendo il mio pieno consenso 😀 per secondo broccoli lessi che lei ama tanto, ma tassativamente senza olio, mi fa morire ahahhahah …

Per lei l’abbinamento perfetto alle patate sono i tubetti, alla fine pensa e ripensa, ho deciso di provare a farle la fregola con le patate, i tubetti non li avevo e con le palline (come chiama lei la fregola) ottengo sempre un bel successo 😀 e in effetti la ha spazzolata tutta !!!

  • Difficoltà:
    Molto Bassa
  • Preparazione:
    5 minuti
  • Cottura:
    30 minuti
  • Porzioni:
    2
  • Costo:
    Molto Basso

Ingredienti

  • brodo (io lo faccio con il dado, mi piace molto di più, ma se voi avete più tempo, andrà benissimo un brodo vegetale) 1 l
  • Olio di oliva 2 cucchiai
  • soffritto (sedano,carota e cipolla) 2 cucchiai
  • patate (medio grandi) 3
  • Concentrato di pomodoro (oppure 1 bicchiere di passata di pomodoro) 1 cucchiaino
  • Rosmarino 1 rametto
  • fregola sarda 120 g
  • Parmigiano reggiano 2 cucchiai

Preparazione

  1. Per prima cosa preparare il brodo, io lo faccio con il dado, trovo sia molto più saporito, ma potete farlo tranquillamente in maniera tradizionale con le verdure

  2. In una pentola abbastanza capiente mettere l’olio e il soffritto, fate appassire per qualche minuto

  3. Aggiungete le patate sbucciate, tagliate a tocchetti e lavate  insieme al cucchiaino di concentrato di pomodoro

  4. Fare insaporire le patate per un paio di minuti, dopo di che aggiungere Il rametto di rosmarino e ricoprire con il brodo caldo

  5. cuocere finché l’acqua non sarà quasi assorbita e le patate quasi cotte, non spappolate, dovranno risultare ancora intere

  6. ricoprire a filo le patate con il rimanente brodo caldo e quando prende il bollore unire la fregola

  7. far cuocere 6/8 muniti, a seconda di come preferite la cottura della fregola, se necessario aggiungere 1 mestolo di brodo alla volta e farlo assorbire

  8. una volta cotta cospargere di parmigiano e servire in tavola, vedrete che bontà

Note

Se per qualsiasi motivo, la cottura delle patate dovesse sfuggirvi di mano, con l’aiuto di un colabrodo, togliete tre quarti delle patate E mettetele da parte, procedete alla cottura della fregola come descritto sopra, aggiungendo altro brodo se necessario, e in ultimo unite le patate cotte precedentemente

salsiccia e fagioli piccanti

salsiccia e fagioli piccanti

Buona sera a tutti miei cari lettori, questa sera vi lascio una ricetta che trovo davvero comoda e versatile per la semplicità e la velocità da cui è caratterizzata

Anche quando si hanno ospiti all’ultimo momento, questo piatto vi farà fare un figurone in una manciata di minuti e senza alcuna fatica!!!

Venite in cucina con me per leggere gli ingredienti e la semplicissima ricetta 😀

  • Difficoltà:
    Molto Bassa
  • Preparazione:
    5 minuti
  • Cottura:
    20 minuti
  • Porzioni:
    2
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • soffritto (io uso quello surgelato) 2 cucchiai
  • Olio di oliva 2 cucchiai
  • Salsiccia 300 g
  • Vino bianco 1/2 bicchiere
  • fagioli in scatola (2 lattine) 2 l
  • Concentrato di pomodoro 1 cucchiaio
  • Passata di pomodoro 1 bicchiere
  • dado 1
  • Peperoncino 1/2
  • Rosmarino 1 rametto

Preparazione

  1. In una padella capiente mettere l’olio e aggiungere il soffritto

     

  2. Fare appassire il soffritto a fiamma moderata

  3. Aggiungere la salsiccia tagliata a pezzetti e farla rosolare

  4. Sfumare con il vino e farlo evaporare tutto

  5. Aggiungere i fagioli scolati e sciacquati

  6. A questo punto unire il concentrato, la passata, il dado e gli aromi  (rosmarino e peperoncino)

  7. Alzare la fiamma e aggiungere 1 bicchiere di acqua

  8. Non appena prende il bollore abbassare la fiamma e far cuocere a fuoco medio per circa 10/15 minuti

  9. Aggiustare di sale se necessario

Note

salsiccia e fagioli piccanti

Questo secondo piatto molto gustoso diventa un piatto unico completo accompagnato da riso in bianco, io per 2 persone faccio cuocere 4 bicchieri di plastica di riso per risotti, sostituisco il sale con un dado classico e alla fine insaporisco con del prezzemolo sminuzzato

cheesecake cannolo

Buongiorno a tutti miei cari lettori, oggi sono qui per darvi una ricetta davvero divina che ho fatto all’incirca un anno fa,

il successo di questa ricetta è garantito, la ricetta la ho trovata su un blog meraviglioso che si chiama Zagara e cedro, vi invito assolutamente a visitarlo perché ha delle foto e delle ricette bellissime.

Questa deliziosa cheesecake è ricca di ricotta e vi assicuro che farete un gran figurone!!!

  • Difficoltà:
    Media
  • Preparazione:
    3 ore
  • Porzioni:
    8 fette
  • Costo:
    Medio

Ingredienti

per la crema cheesecake

  • ricotta freschissima (compratela il giorno prima e lasciatela 1 notte in frigo a perdere il suo siero) 600 g
  • zucchero 200 g
  • Panna fresca liquida (quella del banco frigo) 300 ml
  • Gelatina in fogli (vi occorrerenno 4 fogli) 12 g

per il guscio della cheesecake

  • biscotti digestive 200 g
  • burro 80 g
  • Miele (raso) 1 cucchiaino
  • Cacao amaro in polvere 20 g
  • Cannella in polvere (facoltativa) 1 pizzico

per guarnire

  • mandorle in lamelle 100 g
  • cioccolato fondente (facoltativo) 50 g
  • Zucchero a velo 1 q.b.

Preparazione

  1. Per fare i cannoli e la loro farcia ho utilizzato la ricetta originale di mia nonna che trovate QUA insieme a dosi e descrizione…

    Preparate la farcia e le scorze e mettete da parte

  2. procediamo con la preparazione della base x la cheesecake cannolo

    Con l’ausilio di un cutter o un frullatore, frullare i biscotti insieme al cacao setacciato e a 1 pizzico di cannella riducendo quasi in polvere gli ingredienti

  3. aggiungere il miele e il burro fuso caldo e mischiare bene. Risulterà un composto umido e sabbioso

  4. Aiutandosi con un cucchiaio, ricoprire con la miscela di biscotti il fondo di uno stampo a cerniera (20 cm circa) e premere bene x compattare il fondo

  5. Riporre in frigo fino per circa 30/45 minuti

  6. Passiamo alla preparazione della crema della nostra cheesecake cannolo

    Setacciare la ricotta (che avrà riposato almeno una notte in frigo per perdere il suo siero), rendendola liscia e senza grumi e lavorarla con lo zucchero

  7. Prelevate 4 cucchiai di panna e metteteli da parte (vi serviranno per sciogliere la gelatina)

    Montare la panna lasciandola bella morbida, attenzione a non farla troppo soda né troppo liquida

  8. ammollare i fogli di gelatina in acqua fredda per circa 3 minuti

    scolare i fogli e unirli alla panna che era da parte e far sciogliere in un pentolino

  9. mischiare con una spatola la gelatina sciolta alla panna semi montata e poi alla ricotta dal basso verso l’alto per non smontare il composto

    (a me avanzavano 80 g di gocce di cioccolato e le ho aggiunte alla mia chesecake)

  10. mettere la crema ottenuta nel guscio e livellare bene e delicatamente, riporre in frigo per 3/5 ore

  11. Sformare la cheesecake cannolo con delicatezza, ricoprire i bordi con le lamelle di mandorla, la superficie con i cannoli e spolverizate con zucchero a velo… sciogliere il cioccolato fondente e decorare con strisce golose di cioccolato

    Servite la cheesecake cannolo fredda, vedrete che successone!!!

Note

La mia cheesecake non è venuta benissimo perchè ho utilizzato uno stampo a cerniera da 26, consiglio di utilizzare, per averla bella alta come l’originale uno stampo a cerniara del diametro di 18/20 cm.

Le dosi della mia ricetta originale dei cannoli,vi consentirà di fare circa 25 cannoli grandi, vi assicuro che finiranno in un lampo!!!

Farcire i cannoli poco prima di mangiarli, eviterete che il guscio si inumidisca e perda la sua naturale croccantezza

 

succo pera e mela

Il succo di pera e mela fatto in casa, è la risposta giusta per le esigenze di quelle mamma che sempre più spesso vanno alla ricerca di una merenda sane e genuina da dare per merenda ai loro bambini.

Si prepara in una manciata di minuti e il sapore è autentico e gustoso!!!

Con questa ricetta otterrete circa 1,5 litri di ottimo succo fatto in casa

  • Difficoltà:
    Molto Bassa
  • Preparazione:
    5 minuti
  • Cottura:
    15 minuti
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • pere (mature e succose) 300 g
  • Mele (no mele verdi) 400 g
  • acqua 1 l
  • Succo di limone 40 g
  • zucchero (semolato) 80 g

Preparazione

  1. per preparare il succo di pera e mela per prima cosa lavare la frutta, sbucciarla e tagliarla a pezzetti e cospargerla con il succo di limone

  2. portare a bollore l’acqua e lo zucchero

  3. aggiungere la frutta e far riprendere il bollore, da questo momento contare circa 12 minuti di cottura

  4. frullare il liquido con un frullatore ad immersione fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo

  5. rimettere sul fuoco e far bollire altri 3 minuti

  6. mettere il liquido ancora caldo in una o più bottiglie di vetro e chiudere con tappi nuovi

  7. consumare il succo entro 3/4 giorni oppure sterilizzare le bottiglie

Note

Se si desidera conservare più a lungo le bottiglie, metterle in una pentola capente che vi permetta di ricoprirle totalmente di acqua e farle bollire per circa 30 minuti.

Per controllare se il sottovuoto è riuscito correttamente pigiate con un dito sul tappo della bottiglia, se non farà il classico “clip clap” e rimarrà fermo vuol dire che il sottovuoto è avvenuto correttamente

pasta fagioli e cozze

Buongiorno a tutti miei cari lettori , oggi sono qui a proporvi una ricetta davvero straordinaria , pasta fagioli e cozze , un piatto unico e soddisfacente da tutti i punti di vista!

Il sapore del mare si sposa perfettamente con quello avvolgente dei fagioli, dando vita ad un piatto dal gran gusto.

  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    5 minuti
  • Cottura:
    20 minuti
  • Porzioni:
    2 2 persone
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • Olio di oliva 2 cucchiai
  • aglio 1 spicchio
  • cozze 1/2 kg
  • soffritto (sedano carota e cipolla tritati) 2 cucchiai
  • fagioli borlotti sgocciolati (basterà una lattina per 2 porzioni) 200 g
  • rosmarino 1 rametto
  • timo fresco 2 rametti
  • Concentrato di pomodoro 1 cucchiaio
  • pomodori datterini in scatola 2 vasetti
  • dado classico 1/2
  • Peperoncino fresco (facoltativo, regolarsi in base ai gusti) 1 q.b.
  • pasta tipo conchiglie 120 g

Preparazione

  1. In una pentola antiaderente mettere un filo d’olio di oliva e far rosolare lo spicchio d’aglio

  2. Aggiungere le cozze ben lavate, e coprite con un coperchio per circa 30 secondi

  3. Togliere il coperchio e con l’aiuto di una pinza estrarre una ad una le cozze e metterle da parte in una ciotola, tenere da parte anche l’acqua che si sarà creata.

  4. In un pentolino mettere un filo d’olio e il soffritto, aggiungere i fagioli scolati e ben sciacquati,  il concentrato di pomodoro, i pomodori datterini e mezzo dado …

  5. Far cuocere per circa 5 minuti, dopodiché unire il peperoncino, mezzo bicchiere d’acqua, il timo e il rosmarino e continuare la cottura per altri 10 minuti circa

  6. In una pentola abbastanza capiente cuocere la pasta con poco sale.Scolarla 3/4 minuti prima della cottura insieme a 1 bicchiere di acqua (di cottura)

  7. Mettere la pasta nel condimento di fagioli, se necessario aggiungere acqua della pasta più l’acqua di cottura delle cozze e le cozze sgusciate che avevate messo da parte eportare a cottura tutto insieme.

     

  8. Questa pasta dovrà risultare cremosa quindi tenerla umida con l’acqua di cottura di pasta e cozze, a seconda della sapidità.

    Impiattare e gustare subito!

     

    Se la pasta fagioli e cozze manca di sale aggiungere altra acqua delle cozze filtrata con un colino

     

seguitemi…

Se vi è piaciuto il mio articolo della pasta fagioli e cozze  , se vi è stato utile e se vi va di continuare a leggere le mie ricette ,

seguitemi anche sulle mie pagine sociali cliccando gli appositi bottoni che troverete in alto e alla fine di ogni articolo .

Aiutatemi a sostenere il mio lavoro condividendo questo post e quelli che più preferite nelle vostre bacheche . , a voi non costa nulla e per me è un grosso aiuto !!!
Se ti servono chiarimenti , delucidazioni e consigli scrivimii qua sul mio blog nei commenti oppure

per una risposta più immediata contattami tramite la mia pagina Facebook una mamma in padella .

Panino con salmone fresco

Panino con salmone fresco

Non c’è nulla di meglio, per un bambino che torna dagli allenamenti, di un bel panino succulento, se poi all’interno, al posto della solita carne, mettiamo un bel trancio di salmone fresco…

Saranno stati gli allenamenti, sarà stata l’adrenalina della gara, sarà stata la fame,

io credo sia stata la strepitosa bontà di questo panino ma , mia figlia ne ha mangiati addirittura 2 !!!

chiedetemi se sono felice??? eh si, perché non sempre la piccoletta gradisce appieno ciò che le preparo ( in campo di ricette a base di pesce è moooolto esigente!!!), ma oggi ho fatto centro 😀

 

Paninoconsalmonefresco

Panino con salmone fresco

Ingredienti:

  • 1 fetta di salmone fresco spessa 1.5 cm
  • 1 filo d’olio
  • pochissimo sale
  • 1 foglia di insalata iceberg
  • 1 panino x hamburger o quello che preferite
  • patatine al forno o fritte per contorno

ricettaPaninoconsalmonefresco

Panino con salmone fresco

P.s

Ho scelto un pane confezionato molto morbido e non un classico pane di panetteria semplicemente perchè a mia figlia dondolano i dentini superiori e ha timore di mordere, quindi vi consiglio di scegliere il pane che preferite, se lo preparate voi meglio ancore, QUI la mia ricetta per fare degli ottimi panini a casa

Paninoconsalmonefrescoricettaveloce

Procedimento:

  1. toccate la fetta di salmone per verificare che non ci siano lische, lo sentirete dal tatto, se sono presenti, con una pinzetta estraetele, verranno via facilmente
  2. in una padella antiaderente mettete 1 filo d’olio
  3. fate scaldare appena e mettete sopra la fetta di salmone
  4. fate cuocere circa 3 minuti per lato facendo leggermente dorare il salmone
  5. nel frattempo aprite il panino, mettete le foglie di insalata lavate e asciugate (mia figlia ha aggiunto 1 velo di maionese e pomodorini a fette)
  6. aiutandovi con una spatola mettete delicatamente il trancio di salmone nel panino, 1 pizzico di sale e il panino è pronto…
  7. non dimenticate che il miglior accompagnamento ad un buon panino sono le patatine, fritte, al forno oppure come le faccio io, nella friggitrice ad aria 😀

Grazie per essere stati anche oggi con me a leggere la mia ricetta ,

per dubbi , chiarimenti ,consigli o pareri vi invito a commentare qua nella sezione apposita  o a scrivermi sulla mia pagina Facebook una mamma in padella ,

vi basterà cliccare il nome in blu per essere reindirizzati alla pagina !

Se vi è piaciuto il mio articolo , se vi è stato utile , condividetelo sulle vostre pagine social ,se vi va di continuare a leggere le mie ricette ,seguitemi anche sulle mie altre pagine social

cliccando gli appositi bottoni che troverete in alto e alla fine di ogni articolo .

Insalata di mare perfetta

Insalata di mare perfetta

Buongiorno a tutti miei cari lettori, approfittiamo del clima pazzo di queste ultime giornate d’estate per preparare un ottima insalata di mare.

Il procedimento è semplicissimo, seguite le mie semplici istruzioni e vedrete che anche voi l’adorerete!!!

Insalata di mare perfetta

Insalata di mare perfetta

  • 1 polpo da 1 kg
  • 300 g di gamberi
  • 300 g di anelli di calamari
  • 800 g di patate belle dure
  • 20 pomodorini a grappolo colori misti
  • prezzemolo tritato qb
  • olio evo qb
  • sale qb

Insalata di mare perfetta

Insalata di mare perfetta

Procedimento:

  1. per prima cosa controllate che il polpo sia ben pulito, senza gli occhi e senza la bocca che si trova sotto, al centro, dove cominciano i tentacoli (spero di essere stata chiara)
  2. Portate a ebollizione 2 litri di acqua e immergete il polpo e fatelo cuocere per 40 minuti (facoltativo: io aggiungo una carota e una costa di sedano)
  3. passati i 40 minuti spegnete la fiamma e lasciate intiepidire il polpo nella sua acqua
  4.  nel frattempo lavate e sbucciate le patate, fatele lessare in abbondante acqua salata, scolatele e mettetele da parte una volta cotte
  5. private i gamberi del carapace e lessateli per 3 minuti
  6. lessate anche gli anelli di calamari per circa 10 minuti
  7. tagliate i pomodorini a metà e conditeli con 1 filo d’olio e sale
  8. a questo punto unite il polpo alle patate, aggiungete gamberi calamari e pomodorini e condite l’insalata con il prezzemolo tritato molto fine e una generosa dose di olio extra vergine.

Grazie per essere stati anche oggi con me a leggere la mia ricetta ,

per dubbi , chiarimenti ,consigli o pareri vi invito a commentare qua nella sezione apposita  o a scrivermi sulla mia pagina Facebook una mamma in padella ,

vi basterà cliccare il nome in blu per essere reindirizzati alla pagina !

Se vi è piaciuto il mio articolo , se vi è stato utile , condividetelo sulle vostre pagine social ,se vi va di continuare a leggere le mie ricette ,seguitemi anche sulle mie altre pagine social

cliccando gli appositi bottoni che troverete in alto e alla fine di ogni articolo .

risotto al pesto

risotto al pesto

Buon giorno a tutti miei cari lettori, eccomi nuovamente con voi.

Oggi vi lascio una ricetta come sempre semplice e veloce, a prova di principiante!

Questo risotto è adatto a tutta la famiglia ma vi assicuro che i bambini ne andranno matti!!!

Il caldo si fa ancora sentire, lo so, ma mia figlia non rinuncerebbe mai ad un bel risotto nemmeno in estate, così come per il purè di patate e per tante altre cose che mi fanno sudare solo al pensiero!!!

Passiamo dunque alla preparazione per 4 persone

risotto al pesto

  • 1 litro e mezzo di brodo vegetale oppure di dado
  • 2 cucchiai di olio di oliva
  • 5 bicchieri ( di quelli di plastica) di riso
  • 3 cucchiai colmi di pesto alla genovese
  • 3 cucchiai colmi di parmigiano
  • scaglie di mandorle tostate (facoltativo)

procedimento :

risotto al pesto

  1. Per prima cosa preparare il brodo
  2. in una pentola mettere l’olio e far tostare il riso ( il riso non va assolutamente lavato prima)
  3. aggiungere 1 mestolo di brodo nel riso e mescolare finché il riso lo avrà assorbito tutto
  4. aggiungere un’altro mestolo di brodo e procedere in questa maniera fino a che il riso risulterà al dente
  5. a questo punto aggiungere se necessario 1 altro mestolo di brodo seguito dal pesto.
  6. Portare a cottura 1 altro minuto il riso e spegnere la fiamma
  7. Mantecare (a fiamma spenta) con il parmigiano e impiattare guarnendo con scaglie di mandorle tostate.

Vi consiglio di provare anche le mie tagliatelle al pesto fagiolini e patate, una delizia da non perdere!!!

Grazie per essere stati anche oggi con me nella mia cucina, per dubbi, chiarimenti,consigli o pareri vi invito a commentare qua nella sezione apposita

o a scrivermi sulla mia pagina Facebook una mamma in padella, vi basterà cliccare il nome in blu per essere reindirizzati alla pagina! Se vi è piaciuto il mio articolo,

se vi è stato utile, condividetelo sulle vostre pagine social,se vi va di continuare a leggere le mie ricette,seguitemi anche sulle mie altre pagine sociali cliccando gli appositi bottoni che troverete in alto e alla fine di ogni articolo.

A domani con una nuova ricetta !

 

1 2 3 68