Frittelle di verza

Frittelle di verza, una bontà dorata.

Sono l’ideale per una merenda sfiziosa e salata. Io faccio spesso questo tipo di piatto variando sempre il condimento. In genere approfitto di qualche avanzo ma stavolta ho proprio seguito una ricetta…solo la parte finale è mia…le fritte libere e non a involtino.

frittelle di verza
  • DifficoltàFacile
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo3 Ore
  • Tempo di cottura25 Minuti
  • Porzioni6-8
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti per la pastella

250 g farina 00
300 ml acqua
1 uovo
5 g lievito di birra fresco
2 cucchiai olio extravergine d’oliva
5 g sale

Ingredienti per il ripieno

400 g foglie di verza
80 bacche scamorza affumicata
80 g mortadella
300 ml olio di semi di girasole

Strumenti

Tegamino
Coltello
Ciotola
Cucchiaio
Pentola
Batticarne
Tegame
Carta assorbente

Passaggi

Frittelle di verza, una croccante bontà.

frittelle di verza

Per prima cosa bisogna preparare la pastella.

Inserite nella ciotola il lievito di birra, versate un poco di acqua e lasciatelo sciogliere mescolando. Aggiungete l’altra acqua e la farina a cucchiaiate mescolando di volta in volta. Aggiungete anche il sale e l’olio, mescolate ancora un poco e poi coprite la ciotola fate riposare la pastella per almeno tre ore.

frittelle di verza

Adesso bisogna preparare la verza. Pulitela eliminando le foglie esterne più dure e togliete quante più foglie possibile lasciandole intere. Lavatele e fatele cuocere in acqua bollente e salata per circa 10 minuti. Scolate le foglie e fatele asciugare.

Tagliate in piccoli pezzi sia la scamorza, meglio se affumicata, che la mortadella. Mettete i pezzi un piatto e mescolateli.

frittelle di verza

Adesso mettete una foglia di verza sul tagliere, appiattite la venatura centrale con il batticarne e poi depositate al centro un poco di ripieno. Rivoltate verso l’interno le due parti laterali e poi chiudete come a formare un piccolo involtino quadrato. Preparate in questo modo tutte le foglie.

Riprendete la pastella, aggiungete l’uovo e mescolate molto bene.

Scaldate l’olio.

frittelle di verza

Tuffate gli involtini di verza nella pastella, scolate quella in eccesso e friggeteli nell’olio caldo. Fate dorare gli involtini, prendeteli con la schiumarola e fate assorbire l’unto in accesso adagiandoli sulla carta assorbente.

Procedete in questo modo friggendo tutto.

NOTA: E’ avanzata pastella? E’ avanzato ripieno? Qualche foglia si è rotta? Nessun problema. Tagliuzzate le foglie e immergeteli insieme al ripieno nella pastella avanzate. Prendete a cucchiaiate l’impasto e fate dorate nell’olio caldo.

Tante altre ricette troverete nel mio blog, Pane & Tulipani e se queste ricette sfiziose sono state di vostro gradimento e vorrete rimanere costantemente aggiornate seguitemi su PinterestFacebook Twitter

Per chiarimenti sulla ricetta o se volete darmi qualche consiglio, lasciatemi un messaggio, vi risponderò nel più breve tempo possibile. Sono ben graditi i like, se la ricetta è stata gradita.

Comincia a spuntare la silene nei prati, approfittiamone per preparare le Frittelle con silene e tonno

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da vincenzina52

Saluti a tutti! Sono Vincenzina, Enza per gli amici. Ho 60 anni, 2 figli e tanta passione per la rielaborazione di ricette.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.