Crema contessa Lucia ovvero crema al formaggio

 Crema contessa Lucia ovvero crema al formaggio

Crema contessa LuciaIn questi giorni io e nonna Mina ci stiamo divertendo a provare alcune antiche ricette tratte dal libro “Le donne e la cucina fra le due guerre” Assennatezza e risparmio, consigli di ieri utili anche oggi (Susalibri) di Luisella Ceretta. Lo avevo regalato qualche anno fa a nonna Mina. Si tratta di una raccolta di storie e ricette delle nostre nonne che negli anni difficili tra le due guerre provavano a portare un po’ di serenità a tavola con il poco che avevano, riciclando, risparmiando ed evitando gli sprechi. Piu’ attuale di così! Lo abbiamo ripreso in mano e ci siamo divertite a sperimentare alcune ricette.

copertine

La prima che vi proponiamo è la crema Contessa Lucia (crema salata al posto del formaggio) : delicata e gustosa si accompagna a svariate pietanze.Luisella Ceretta l’ha tratta dal libro “Cucina in tempo di guerra” di Lunella De Seta. Ecco la ricetta presa pari pari dal libro, per assaporare al meglio la semplicità e la genuinità di allora:

Ingredienti:

  • 1 uovo intero
  • 3 cucchiai formaggio grattugiato
  • 200 ml panna

” Unite ad un uovo intero tre cucchiaiate di formaggio grattugiato, lavorate molto poi aggiungete adagio un bicchiere di latte (meglio ancora se di panna). Mescolate ancora bene e passate allo staccio per ben tre volte. Cuocete a bagnomaria facendo attenzione che l’acqua bolla ma la crema mai. Quando la crema si rapprende è cotta. Servitela nello stesso piatto di cottura e fredda. Questo piatto puo’ fare le veci di formaggio o puo’ benissimo accompagnare i legumi del vostro piatto serale.”

Questa la ricetta originale, come vedete negli ingredienti noi abbiamo usato 200 ml di panna liquida e, con l’aiuto della tecnologia, non abbiamo setacciato la crema ma, da fredda, l’abbiamo passata con il minipimer: risultato una crema gustosa e vellutata che abbiamo arricchito con una grattugiata di noce moscata. L’abbiamo gustata con dei fagiolini al vapore ma ci siamo immaginate quanti abbinamenti si possono fare: con le patate bollite, spalmata su dei crostini di pane, sulle uova al tegamino….. Fateci sapere voi come l’avete portata a tavola, mi raccomando!

IMG_9400

Print Friendly, PDF & Email