Purè di patate bimby

Purè di patate bimby

La ricetta del Purè di patate bimby è un classico delle preparazioni con il bimby.
Un contorno semplice e veloce da fare; buono e  cremoso .
Ottimo per accompagnare secondi a base di carne .Purè di patate bimby

Ingredienti per 4 peRsone :

1 kg di patate farinose , 350 gr di latte intero, 30 gr di burro , 30 gr di parmigiano grattugiato, mezzo cucchiaino di sale , pepe quanto basta .

Preparazione Purè di patate bimby

Come prima cosa , sbuccia le patate e taglia a rondelle da 1 cm circa .

Nel boccale del bimby posiziona la farfalla , versa all’interno del boccale le fette di patate

Insieme aggiungi il latte e il sale .

A questo punto cuoci per 25 minuti a 95 ° velocità 2.

A posto del misurino , posiziona il cestello per evitare schizzi.

Infine aggiungi il burro tagliato a tocchetti  , il parmigiano e aziona per 30 secondi , velocità 3.

Il Purè di patate bimby è pronto per esser servito .

Servi caldo con una spolverata di pepe nero.Purè di patate bimby

Ottimo abbinamento con il  POLLO AL CURRY

Se ti fa piacere e ti è piaciuta la ricetta

del  Purè di patate bimby

segui la mia pagina Facebook  

tantissime idee e ricette per tutti i gusti:

 Le ricette di zia minny

Da Wikipedia
Valore nutrizionale delle patate . 

Dal punto di vista nutrizionale le patate sono conosciute principalmente per l’alto contenuto in carboidrati (circa 26 grammi in una patata di 150 g, cioè medie dimensioni), presenti principalmente sotto forma di amidi. Una piccola ma significativa parte di tali amidi delle patate è resistente agli enzimi presenti nello stomaco e nell’intestino tenue, sì da raggiungere l’intestino crasso quasi intatto. Si ritiene che questi amidi abbiano effetti fisiologici pari a quelli delle fibre alimentari.

Le patate sono fonte di importanti vitamine e minerali.

Una patata di medie dimensioni (150 g), consumata con la buccia, fornisce 27 mg di vitamina C (45% della dose giornaliera raccomandata), 620 mg di potassio(18% della dose giornaliera raccomandata), 0,2 mg di vitamina B5 (10% della dose giornaliera raccomandata), oltre a tracce di tiamina, riboflavina, folati, niacina, magnesio, fosforo, ferro e zinco; le patate sono assieme alle cipolle e a seconda della natura del terreno in cui sono cresciute l’alimento con le quantità più significative di selenio e litio. Inoltre il contenuto di fibre di una patata con buccia (2 g) è pari al contenuto di fibre del pane integrale, della pasta e dei cereali. Oltre alle vitamine, ai minerali ed alle fibre, le patate contengono svariati composti fitochimici, quali i carotenoidi ed i polifenoli.

Non tutte le sostanze nutritive delle patate si trovano nella buccia; questa contiene circa la metà delle fibre, ma più della metà delle sostanze nutritive sono contenute nella polpa. La cottura può alterarle notevolmente.

Le patate novelle

le varietà a forma allungata contengono una quantità minore di sostanze tossiche, e rappresentano una fonte eccellente di nutrienti. Le patate sbucciate e conservate a lungo perdono parte delle proprie proprietà nutrizionali, benché mantengano il proprio contenuto di potassio e vitamina B.

Le patate

sono spesso escluse dalle diete a basso indice glicemico, in quanto si ritiene che possiedano un’alta quantità di glucidi. In realtà l’indice glicemico delle patate varia in maniera considerevole a seconda della loro varietà (patata a buccia rossa, a pasta bianca, eccetera), della loro origine (zona di coltivazione), della preparazione (metodo di cottura, se consumata fredda o calda, in purè, a tocchetti o intera ecc.), e degli altri cibi con cui si accompagna (salse ricche di grassi o ad alto contenuto proteico)

 

Precedente CALICEDDI E SALSICCIA Successivo PATATE SABBIOSE