Minestra con orzo

Cominciamo a prepararci per l’inverno freddo, anche se qui onestamente fa ancora caldo e siamo a mezze maniche, ma nulla toglie il fatto di gustare una buona minestra con orzo calda o tiepida per avere il beneficio delle vitamine della verdura e dell’orzo.

Vediamo come preparare questo semplice e gustoso piatto.

Minestra con orzo
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Porzioni:
    2 persone
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • 1/4 Cipolla
  • q.b. Olio di oliva
  • 1 Zucchina
  • 1 Sedano
  • 4 Pomodori datterini (oppure 1 pomodoro piccolo)
  • q.b. Sale
  • q.b. Pepe
  • 140 g Orzo perlato

Per il brodo vegetale

  • 1 costa Sedano
  • 1 carota
  • 1 Cipolla
  • 600 ml Acqua

Preparazione

  1. Preparate un brodo vegetale caldo con sedano tagliato a pezzetti, carota e cipolla.
    Potete anche usare un dado vegetale o meglio un dado vegetale fatto da voi.
    Una volta pronto tenete il brodo sempre caldo.

  2. In una pentola fate rosolare la cipolla tritata con un filo d’olio e una volta imbiondita aggiungete la zucchina, se grande tagliatela a cubetti, se piccola potete farla a rondelle. Aggiungete il pomodoro e il sedano a pezzettini. (se usate i datterini metteteli interi, altrimenti è sufficiente un pomodoro tagliato a pezzi / se avete preparato il brodo caldo aggiungete il sedano a pezzetti quando versate il brodo).

    Fate rosolare il tutto per qualche minuto, dopodiché aggiungete il brodo vegetale caldo.

  3. Lasciate cuorere lentamente a fiamma medio bassa per 15 minuti. Salate se necessario e date una macinata di pepe.

  4. Aggiungete alla minestra l’orzo precedentemente lavato e sgocciolato e fatelo cuocere secondo i tempi di cottura. Solitamente ci vogliono 15 / 20 minuti per l’orzo perlato.

  5. Servite la minestra con orzo calda o tiepida.

  6. Minestra con orzo

    Prova anche la minestra di riso, zucca e patata, sentirai che sapore!

Note

Puoi conservare la minestra con orzo in frigo e consumarla anche il giorno successivo e se non ti piace l’orzo usa benissimo un altro cereale oppure il riso.

Parlando di orzo consiglio di leggere questo articolo di Sale e Pepe che ci spiega come cucinare l’orzo perlato e le differenze tra quello integrale, decorticato e perlato.

 
Precedente Ricette con la zucca Successivo Risotto con funghi e cavoletti di Bruxelles

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.