Crea sito

Pizza con Lievito di Birra (Zaghini Cristian)

13413670_583145245200008_2515409596126649604_n (2) 13417530_583144345200098_2193884918334443883_n (2) 13466150_583145348533331_9047166902764429663_n (2)

Buongiornooooooooo agli amici di mammacivetta 🙂

Questo impasto è nato grazie al Maestro Cristian Zaghini, che seguo sempre con piacere. Avevo,  appunto visto un suo post di una pizza , molto idratata e piena di buchi, sul quale abbiamo anche fatto simpatiche considerazioni ahahhahah…non solo io ma tutti quelli che hanno scritto sul suo post.  Così, ho chiesto a lui, due dritte per capire meglio come l’aveva fatta, Cristian si dimostra sempre persona disponibile e rispettosa, rispondendo ai post e alle domande… seguitelo anche voi sulla sua pagina Cristian Zaghini ConsultaPizza .

Ecco le foto della sua pizza …. 🙂

13406885_10206621642965916_2167093498160316103_n 13423979_10206621643045918_7579415546644965623_n

Come si nota dalle immagini sono molto diverse, però provarci è importante per migliorare ogni giorno 🙂

La pizza è con Lievito di birra e ha bisogno di alcune passaggi fondamentali, che ci siano farine buone e che siano anche di qualità, ideali per pizza;  bisogna incordare  l’impasto, lasciandolo poi a gradi 26 costante per 5 ore…. Non è complicato,  ma siccome l’idratazione è alta bisogna fare molto attenzione che l’impasto sia ben compatto 🙂 Voglio precisare che quello che vi mostro è il mio risultato personale, non vuol essere altro, io ho visto un post , ho chiesto a lui e ci ho provato, ovviamente per quello che è il mio fare tra le mura di casa 🙂 e il forno di mammacivetta 🙂 quello che vedrete è quello che ho capito io.

Inoltre,  consiglio di fare questa ricetta con farine di qualità, io uso quelle del Molino Dalla Giovanna, ma ci sono molte buone farine,  devono comunque essere per pizza,con caratteristiche buone che possano sostenere la vostra lavorazione 🙂

 Pizza veloce con Lievito di Birra

Ingredienti per due teglie

Farina per pizza kg 1 ( io ho usato quelle del Molino DallaGiovanna, metà la Napoletana, metà a media lievitazione )

Acqua gr 800 idratazione 80%

Olio Evo gr 30

Lievito di Birra gr 8

Malto gr 10

Sale 10 gr

Procedimento

Per prima cosa ho messo due ore le farine in autolisi con 750 gr di acqua, lasciando da parte 50 gr in cui poi ho sciolto 8 gr di Lievito di birra.

13428465_583145888533277_7702766774971601517_n (2)

Trascorse le due ore, ho aggiunto il malto e il lievito di birra sciolto nell’acqua ed azionato la planetaria a velocità normale. Dopo alcuni minuti che la massa ha preso corpo a filo ho aggiunto olio, alzando leggermente la velocità… 🙂

13423850_583145958533270_2596438173393383959_n (2)

Terminato l’inserimento dell’olio, ho aggiunto il sale, alzando la velocità della planetaria per incordare, come si fa con impasti di colombe o panettoni. Deve rimanere la ciotola pulita. Nel video sotto si vede il mio impasto incordato e uscito dalla planetaria.

E poi vedi Cristian Zaghini il maestro del suo fare in pizza e non solo… lui disponibile spiega il procedimento ed io ci provo con passione… impasto con Lievito di Birra.. farine buone per pizza .. 1kg di farina 800 acqua… olio.. malto .. sale ed ecco l'impasto incordato… vedremo il risultato stasera. . ☺

Gepostet von Barbara Garavello am Donnerstag, 16. Juni 2016

Terminato questo passaggio mettete nella ciotola unta di olio l’impasto e lasciate per 5 ore a lievitare. Io ho creato una cella di lievitazione come si può vedere nel video.

Dopo 5 ore questo è il risultato….

13466150_583145811866618_4148938888700111279_n

13466105_583145688533297_2188423770425313442_n (2)

A questo punto, togliete dalla ciotola e sgonfiate l’impasto come nel mio video qui sotto 🙂

 

Un-esplosione… ihihihi.. ☺

Gepostet von Barbara Garavello am Donnerstag, 16. Juni 2016

 

Ora dopo averla lasciata 10 minuti a puntare la divido in due o tre a secondo delle teglie e andrò a metterla all’interno di esse, spolverando il fondo con farina di semola, polenta, oppure da spolvero. Se volete usare la pala come quella romana cercate di adagiarla spolverando bene le braccia e stendetesopra facendola rotolare mentre la allungate;  altrimenti mettete in teglia come ho fatto io, oppure usate anche la pietra refrattaria.

In teglia ☺

Gepostet von Barbara Garavello am Donnerstag, 16. Juni 2016

Una volta adagiata in teglia, se volete potete aggiungere la salsa di pomodoro che prima avrete condito con sale, olio, basilico ed origano. Accendete il forno al massimo, 250°  statico. quando sarà a temperatura , inserite 5 minuti nel ripiano di sotto, poi alzate a metà forno la teglia e abbassate a 220 per 10 minuti, gli ultimi 5 farcite e ventilate, Totale 15 minuti al massimo 20, dipende anche dal vostro forno 🙂 Buona Pizza 🙂

Quando la fate mi farete sapere come vi siete trovati!

13423703_583144581866741_8197942396454832739_n (2) 13466285_583145265200006_7585834073797070448_n (2)

13413078_583144078533458_2182526504570689454_n (2) 13413507_583145145200018_3528694993140147661_n (2) 13417619_583144791866720_5851432442825961303_n 13432174_583143995200133_5575954932537705712_n (2)