Tiella di riso patate e cozze

La TIELLA DI RISO PATATE E COZZE o chiamata in barese la “Tièdde alla barese”,  è un primo piatto che ho sempre sognato di realizzare con le mie mani, una pietanza ricca di sapore e profumi del mare. Da mamma pugliese,  questo è uno dei quei piatti che mi riportano a quando ero bambina. Si perché, anche da piccola mangiavo questi piatti della tradizione pugliese, una pietanza che unisce sia giovani che vecchi, un piatto conviviale apprezzato da molti, anche dalla mia famiglia. La tiella di riso e composta da riso, in questo caso vi consiglio di utilizzare il carnaroli o arborio, non risi come il ribe che non scuociono mai,  patate e cozze, il tutto atticchito da pomodorini e cipolla e una sfiziosapanatura di pane grattugiato e pecorino. Tutti questi ingredienti che vengono posizionati a strati  e a    crudo    all’interno di una teglia di terracotta. Prima di infornare va in aggiunta l’acqua tanta da ricoprire l’ultimo strato di riso. Il risultato finale? quello che vedete in foto, peccato che non possiate sentirne il profumo..per questo allora non vi resta che provarla!

Ti potrebbe interessare..

Pomodori ripieni di riso e tonno..cotti in padella

Sformato di riso con broccoletti piccanti

Peperoni ripieni con riso e stracchino

Tiella riso patate e cozze

Tiella riso

Tiella di riso patate e cozze

Ingredienti

  • 250 gr di Riso Carnaroli
  • 500 gr di Cozze
  • 20 Pomodorini piccadillo
  • 400 gr di patate
  • 1 Cipolla rossa grande
  • Olio evo
  • 250-300 ml di Acqua

Per la panatura

  • 3 cucc.ai di Pane grattugiato
  • 2 cucc.ai di Pecorino grattugiato
  • 1/2 spicchio di Aglio
  • 2 ciuffi di Prezzemolo
  • Sale e Pepe

Preparazione

1-Pulite bene le cozze aiutatevi con una ramina e togliete anche il filamento che si trova lungo l’apertura. Con un coltellino affilato prendete la cozza schiacciarla leggermente e inserite la punta del coltellino tra le due valve, facendolo scorrere fino ad aprire tutto il mollusco.

2-Sempre con il coltellino cercare di spostare il frutto della cozza su una sola valva, staccate quella vuota e raccogliete il liquido all’interno di una ciotolina e posizionate le cozze pronte su un piatto. Fate questo lavoro con tutte le cozze.

3-In una ciotola preparate anche la panatura; mettete il pane grattugiato il pecorino e i prezzemolo sminuzzato, un pizzico  di sale e pepe, mescolate.

4-Ora sbucciatele patate e tagliatele a fettine a 1/2 cm di spessore e lavatele in acqua fredda per togliere tutto l’amido.

5-Tagliate a  rondelle anche la cipolla, mentre per i pomodorini divideteli solo a metà.

6-Irrorate con olio una teglia di terracotta o alluminio come preferite, create uno strato di cipolla, disponete sopra a queste uno strato anche di patate, e sopra alle patate aggiungete qualche pomodorino. Spolverate con la panatura preparata e irrorate con l’olio.

7-Disponete ora le cozze con la parte  del frutto rivolto verso l’alto, una di fila all’altra a coprire il tutto. Ora ricoprite con il riso facendo attenzione a farlo entrare soprattutto all’interno della cozza.

8-Spolverate con un po di panatura e irrorrate con un altro goccino di olio, poi ricoprite a chiudere le cozze con uno strato di cipolla, patate e pomodorini e un ultima spolverata di panatura e irrorate con altro olio.

9-A questo punto dobbiamo inserire i liquidi, quindi miscelate l’acqua  con il liquido delle cozze, questo fatelo passare attraverso un colino ricoperto da carta assorbente, in modo che le impurita rimangono nella carta.

10-Versate il liquido lateralmente fino a filo dell’ultimo strato, non lo dovete superare le patate, e infornate a 200° per circa 1 ora, azionare la funzione grill per gratinare. Lasciate intiepidire la Tiella in forno spento per 10′, servire con tutto il coccio..Buon appetito!

Seguimi anche su facebook  Trenette, pennette e un qb di fantasia

Sul mio profilo Instagram troverai tante novità..ti aspetto!

E sul mio canale Telegram

Tiella patate e cozze

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.