Crea sito

Pesto di ramoracce

Pesto di ramoracce

Pesto di ramoracce cosa sono le ramoracce, vi chiederete!! per chi non le conosce sono selle verdure selvatiche molto simili ai broccoletti, che crescono in modo spontaneo in mezzo ai prati o sul ciglio delle strade in questo periodo. Secondo il mio parere molto più saporite e gustose rispetto ai classici broccoletti. Ma spesso le ho viste anche sui banchi dei mercati, quindi se vi piace l’idea del pesto potete chiedere al vostro fruttivendolo. A me sono spuntate nell’orto, le ho raccolte e realizzato questo ottimo pesto. Le ramoracce sono una verdura versatile e ottima da deliziare anche come semplice contorno, una volta lessata potete condirla con olio e limone o ripassarla in padella con aglio e peperoncino.Vi assicuro che il suo sapore conquisterà anche voi !!

Seguimi anche su facebook “ Trenette, pennette e un qb di fantasia ”

Pesto di ramoracce, ottima salsa per condire primi piatti. Preparata con verdure selvatiche simili ai broccoletti dal sapore intenso e saporito…

Pesto di ramoracce
  • Preparazione: 5 Minuti
  • Cottura: 0 Minuti
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: 1 barattolo
  • Costo: Molto economico

Ingredienti

  • 100 g Broccoletti (ramoracce)
  • 1/2 spicchio Aglio
  • 15 Noci
  • 15 Mandorle
  • 2 cucchiai Grana padano (grattugiato)
  • q.b. Olio extravergine d'oliva
  • 2 pizzichi Sale

Preparazione

  1. Pesto di ramoracce

    Pesto di ramoracce…

    Per realizzare il Pesto di ramoracce, dobbiamo pulire molto bene le ramoracce, dovete sfilettare le foglie e togliere i gambi come quando pulite i broccoletti. Sciacquatele in acqua fredda più volte.

  2. Tagliuzzatele con le mani e inseritele in un mixer. Azionare per un secondo la macchina, poi inserite l’aglio, il sale, le noci, le mandorle e infine il grana.

  3. Azionare il mixer e frullate a intervalli regolari in modo cosi da non surriscaldare le lame, aggiungete se occorre altro olio a filo, fino ad ottenere un composto cremoso.

  4. Inserite il pesto in dei barattolini piccoli, mi raccomando sterilizzati e deposti in frigo per un massimo di tre giorni o potete congelarli e utilizzarli al momento che del bisogno. li tirate fuori un paio di ore prima e poi ci condite la vostra pasta…Buon appetito!!

Note

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.