Colomba salata con carciofi e speck

La Colomba salata con carciofi e speck, appetitosa, gustosa e servita in tavola vi dara una grande soddisfazione. Una ricetta  facile da preparare, un lievitato salato dal aspetto rustico e saporito. Realizzato con un impasto preparato con farina grano saraceneo e patata lessa, grazie a questo ingrediente la consistenza della colomba rimane morbida e soffice anche il giorno dopo. Con un ripieno realizzato con una crema di carciofi romaneschi e ricotta e tantissimo speck croccante e regala alla colombe un sapore in più. Come gli anni precedenti preparo sempre sotto le feste pasquali le colombe salate oltre che quelle dolci, si possono servire in sostituzione del pane, buonissime e gustose anche se sono farcite accompagnate da salumi e formaggi.Servita in tavola vi farà fare un figurone ideale per una antipasto, goloso e ottima se preparata il giorno prima cosi da deliziare le vostre gite fuori porta, chi la mangerà l’apprezzerà sicuramente !!

Seguimi anche su facebook “ Trenette, pennette e un qb di fantasia

Colomba salata con carciofi e speck, appetitosa e molto gustosa, lievitato saporito ottimo da servire in tavola per le feste pasquali, ideale anche per una gita fuori porta…

Colomba salata con carciofi e speck
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    2 ore
  • Cottura:
    40 minuti
  • Porzioni:
    12
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • 300 g Farina di grano saraceno
  • 300 g Farina 1
  • 1 Lievito di birra fresco
  • 170 g Patate (lesse)
  • 2 Uova
  • 70 g Burro
  • 140 g Latte scremato
  • q.b. Menta (fresca)
  • 5 g Sale

per il ripieno

  • 4 Carciofi romani
  • 1/2 Succo di limone
  • 150 g Ricotta (vaccina o pecora)
  • 100 g Speck (tagliato a fiammiferi)
  • 2 cucchiai Grana padano
  • q.b. Sale
  • q.b. Pepe
  • 1 Noce di burro

Preparazione

  1. Colomba salata con carciofi

    Colomba salata con carciofi e speck

    Per preparare la  Colomba salata con carciofi e speck dobbiamo partire dai carciofi; togliere le foglie più dure, sfilettare il gambo e praticate un taglio netto dalla punta, divideteli a metà e immergeteli  in acqua acidulata. Scolate i carciofi e inseriteli all’interno di una pentola con olio, aglio e peperoncino, salateli e aggiungete un bicchierino di acqua.

  2. Io ho preferito la cottura in pentola a pressione, se non l’avete potete utilizzare la pentola classica il risultato finale è lo stesso, cambia solo il tempo di cottura che e raddoppiato. Per la pentola a pressione dal sibilo ci vogliono 10-12′, nella classica 20′.

  3. Ora passiamo all’impasto; inserite in una grande ciotola o se preferite nell’impastatore, le due farine miscelate, unire il lievito sbriciolato,  la patata lessa, il burro morbido ridotto in piccoli pezzi e il sale.

  4. Mescolate gli ingredienti con molta energia, disponete l’impasto su un piano di lavoro infarinato e impastate con molta energia per circa 10′. Formate un panetto e mettete a riposare coperto a campana ( la ciotola girata a coprire il panetto) per 30′.

  5. Riprendere il panetto e rimpastate, formate delle pieghe e ridate la forma della palla, inseritela dentro a una ciotola e coprite con pellicola, mettete a riposare fino al raddoppio in un luogo chiuso. Mettete i carciofi cotti in una terrina schiacciateli con una forchetta e unite la ricotta, mescolate.

  6. Rosolate i fiammiferi di speck in un pentolino con pochissimo olio. Stendete ora l’impasto con il mattarello formate un rettangolo, spalmate a coprire tutta la superficie con i carciofi e ricotta. Spolverate con il grana e distribuite metà di speck, arrotolate l impasto dalla parte più larga a formare un grosso rotolo.

  7. Dividete il rotolo in 9 pezzi, spennellate con poco burro una base di carta per colomba da 750 gr, spolveratela con i semi di sesamo. Disponete 2 rondelle per ciascuna ala e 5 rondelle a partire dalla testa fino a raggiungere la coda. Spennellate con il burro ogni rondella e distribuite sopra l’altra metà di speck.

     

  8. Cuocete in forno preriscaldato a 180° per circa 40′, azionare la funzione grill per gratinare, servire in tavola…Buon appetito !!

  9. Colomba salata

Note

Precedente Torta Angelica con speck e scamorza Successivo Pasta choux per bignè

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.