zeppoline con silene, acciughe e provola

Zeppoline con silene, acciughe e provola

Zeppoline con silene, acciughe e provola
Zeppoline con silene, acciughe e provola

 

Si, definiamolo pure piatto…per me è solo una golosa sfiziosità. Tanto golosa da prepararla per qualsiasi occasione. Insomma #congusto per sgranocchiare sempre.

Zeppoline con silene, acciughe e provolone…e come si fa a resistere? Così invitanti…Calde, dorate e fragranti è un peccato di gola da concedersi a cuor leggero solleticando le nostre papille gustative.

Sono state gradite, soprattutto nella bella presentazione delle ciotole monouso dell’azienda Ecobioshopping.

 

Ingredienti:

100 g. di silene

6 filetti di acciughe

250 g. di farina Manitoba auto lievitante

50 g di farina di riso

220 g di acqua frizzante

50 g. di provolone piccante grattugiato

50 g. di pancetta a dadini

1 noce di burro

½ cipolla

aromi in polvere

sale

olio per friggere

 

Procedimento:

Prima di iniziare questo goloso piatto tenere per almeno 30 minuti l’acqua frizzante nel congelatore perché più è fredda e più gustose le zeppoline diventano,

Mescolare le farine e metterle in una ciotola capiente.

Versare l’acqua ben fredda, quasi gelata, poco per volta e continuare a mescolare evitando i grumi. Unire un pizzico di sale. Quando tutta l’acqua sarà versata si deve avere una pastella morbida e soda.

Coprire e lasciare a riposare fino a quando il suo volume sarà raddoppiato.

Zeppoline con silene, acciughe e provola.2

Intanto pulire e lessare il silene, ci vogliono pochissimo minuti. Scolarlo bene e insaporirlo insieme alla cipolla, ai dadini di pancette ed il burro in una padella.

Quando la pastella avrà raggiunto il volume desiderato cominciare a scaldare abbondante olio per friggere le zeppoline.

Inserire nella pastella il silene, le acciughe spezzettate,gli aromi in polvere ed il provolone grattugiato.

Mescolare bene.

Prendere a cucchiaiate l’impasto, versarlo nell’olio caldo e lasciar cuocere, facendoli dorare, le zeppoline da entrambi i lati.

Friggerne poche per volta e metterle sulla carta da cucina, man mano che vengono pronte, ad assorbire l’olio.

Proseguire in questo modo sino al completo utilizzo della pastella.

NOTA: e quando si consuma una sfiziosità del genere? Non mancano i momenti…aperitivo, antipasto, merenda o più semplicemente quando si desidera quel certo non so che…per me al pari dei dolci!!!

 

Se questa ricetta è stata di tuo gradimento e vuoi rimanere costantemente aggiornata seguimi su Facebook Twitter

5 commenti su “Zeppoline con silene, acciughe e provola”

    1. NO!!! Non conosci il silene? Ottimo ed economico sostituto degli spinaci…e chi li compra più?!?!
      Questo mi costa solo una passeggiata!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.