totani ripieni

Totani ripieni con ricotta

Totani ripieni con ricotta
Totani ripieni con ricotta

321

Totani ripieni con ricotta…ecco un altro modo di portare in tavola questi gustosi

Ingredienti (x 4):

1 kg di totani

100 gr di ricotta

50 gr di olive nere

30 gr di capperi

3 patate medie

pan grattato

1 cipolla

formaggio grattugiato gluten free

1 uovo

1 bicchiere di vino bianco

sale, olio e.v.o.

 

Procedimento:

Per ottenere questi succulenti totani ripieni con ricotta bisogna iniziare a pulire i totani separando il corpo dai tentacoli. Lasciare da parte metà tentacoli.

Pelare la cipolla e metterne metà nel mix per tritarla. Aggiungere una parte dei tentacoli con le olive ed i capperi dissalati. Dare una veloce e grossolana tritata. Devono rimanere pezzetti distinguibili e non “crema”.

Mettere questo composto a soffriggere con la fiamma bassissima.

Lessare intanto due patate (la terza va utilizzata dopo) e quando sono pronte ridurle, con la forchetta, a purea.

In una capiente ciotola amalgamare la purea di patate con la ricotta, il formaggio, il pan grattato e l’uovo.

Mescolare bene e aggiungere il soffritto precedentemente preparato (…quel trito coi tentacoli).

Regolare di sale…se serve.

Aiutandosi con un cucchiaino riempire con il composto ottenuto i totani.

Chiudere l’apertura con degli stuzzicadenti.

Soffriggerli, insieme agli altri tentacoli, da entrambi i lati e bagnare con il vino, far evaporare, coprire e ultimare la cottura.

Intanto che i totani cuociono, sbucciare la terza patata, lavarla e tagliarla in 4 grossi pezzi. Sistemarla in un pentolino insieme ad un pezzo di porro e preparare del brodo vegetale ristretto. Salare un poco.

Frullare il brodo col frullatore ad immersione mettendo anche un filo di olio e.v.o.

In ogni piatto mettere una base di crema di patate, sistemare in bellavista i totani con i tentacoli, decorare con foglioline di prezzemolo e servire caldo.

 

NOTA: Se il ripieno risultasse troppo…niente paura. Si utilizza o facendone delle polpettine ottime per l’aperitivo oppure ripassando tutto l’impasto in padella, aggiungendo qualche cucchiaiata si passato di pomodoro e prepararne un sughetto per condire la pasta. Si ottiene un primo veramente strepitoso…a costo quasi zero.

Se questa ricetta è stata di tuo gradimento e vuoi rimanere costantemente aggiornata seguimi su Facebook Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.