Crea sito

The verde Sant’Anna ai frutti di bosco

The verde Sant'Anna ai frutti di bosco
The verde Sant’Anna ai frutti di bosco

 

Coma ho già detto ho la possibilità di raccogliere diversi frutti di bosco nel parco che frequento ed ho deciso, per la collaborazione con l’azienda, di preparare il the verde Sant’Anna ai frutti di bosco.

Insomma, ho preparato una bevanda, simil mangia e bevi però tematica o se preferite una simil sangria analcolica. Una cosa è certa: era molto buona e molto gradita in famiglia.

Ottima base per prepararla anche con altri  frutti tematici, a me viene in mente con i vari tipi di melone o di pesca. Del resto le varietà relative a questi frutti sono tante e perchè non approfittarne ed osare nuove bibite?

Che dire…non vi resta che provare…o come ho fatto io o a vostro piacimento.

Ingredienti:

600 g. di the verde

400 g. di frutti di bosco (more, fragoline, gelsi)

20 g. di zucchero

foglioline di menta per il decoro

bicchieri alti (foto 1)

 

Procedimento:

Lavare molto bene i frutti di bosco. Io solitamente le metto per qualche secondo sotto il getto della

acqua calda così da eliminare qualche moscerino.

Poi travaso nel colapasta la frutta e continuo a lavarla sotto il getto dell’acqua fredda.

Quando ho finito la cospargo col lo zucchero e la tengo in frigo.

The verde Sant'Anna ai frutti di bosco.2

Mettere nel congelatore, solo per raffreddarsi meglio ed evitare così di annacquare col ghiaccio, il the verde.

Travasare il the in una grande ciotola di vetro, unirvi la frutta e lasciare nel frigorifero fino al momento di servire. (foto 2)

Versare la bibita nei bicchieri alti, avendo l’accortezza di prendere anche i piccoli frutti, decorare con foglie di menta e servire. (foto 3)

 

NOTA: ottima e fresca bibita pomeridiana delle giornate afose.

Se questa ricetta è stata di tuo gradimento e vuoi rimanere costantemente aggiornata seguimi su Facebook Twitter

Pubblicato da vincenzina52

Saluti a tutti! Sono Vincenzina, Enza per gli amici. Ho 60 anni, 2 figli e tanta passione per la rielaborazione di ricette.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.