tartufi salati di ricotta e olive

Tartufi salati di ricotta e olive

Tartufi salati di ricotta e olive

Tartufi salati di ricotta e olive
Tartufi salati di ricotta e olive

 

 

 

 

 

 

 

 

Avevo già preparato i tartufi di mortadella e pistacchio con altri ingredienti, stavolta li ho ripetuti apportando delle variazioni negli ingredienti di base preparando così un piatto “gustosamente diverso” mantenendone la bontà…

E del resto la cucina è questo … variare per inventare…variare per conservare…

 

Ingredienti x 25-30 tartufi:

100 g. di pistacchi

200 g. di ricotta di pecora

100 g. di olive verdi denocciolate (anche nere se vi piace l’idea)

50 g. di pecorino primo sale con pepe

200 g. di mortadella

 

Procedimento:

Tartufi salati di ricotta e olive.2

 

 

 

 

 

 

Eliminare il guscio e la pellicina interna, il più possibile, ai pistacchi e tostarli un poco in padella. Passarli nel mix senza tritarli troppo fini. Tenere da parte.

Sgocciolare le olive e tritarle grossolanamente fino ad ottenere un trito non tanto sottile ma spesso. Mettere in un piatto piano.

Tartufi salati di ricotta e olive.4

 

 

 

 

 

 

Grattugiare o tritare il pecorino primo sale. Mescolarlo con la ricotta.

Tartufi salati di ricotta e olive.3

 

 

 

 

 

 

Tritare nel mix la mortadella e trasferire in una ciotola.

Tartufi salati di ricotta e olive.5

 

 

 

 

 

 

Aggiungere il trito di mortadella alla ricotta di pecora, il pistacchio tritato,  ed il pecorino .

Mescolare con una spatola fino ad ottenere un composto morbido ma abbastanza solido da lavorarlo tra le mani.

Prendere una cucchiaiata di composto, rotearlo tra le mani formando una pallina.

Tartufi salati di ricotta e olive

 

 

 

 

 

 

Fare roteare la pallina nel trito di olive facendole ben aderire e trasferire man mano su un piatto di portata.

Procede in questo modo sino ad esaurimento della crema preparata. Tenere in frigo sino al momento di servire.

Servire i tartufi come secondo accompagnate da insalata fresca.

 

NOTA 1: il pistacchio può essere sostituito con altra frutta secca.

NOTA 2: se invece del cucchiaio usate un cucchiaino preparate delle piccole sfere da servire accompagnando l’antipasto.

Se questa ricetta è stata di vostro gradimento e vorrete rimanere costantemente aggiornate seguitemi su Facebook Twitter

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.