Crea sito

Pappardelle con crema di steccherino dorato


Le Pappardelle con crema di steccherino dorato sono un doppio primo piatto festivo.

Si, festa raddoppiata perché è proprio una festa raccogliere dei buoni funghi nel bosco (a proposito…non solo i porcini sono ottimi) ed è una festa preparare un primo così gustoso e squisito.
Lo steccherino dorato è un fungo che si presta bene per preparare diversi piatti squisiti. E un fungo ottimo trifolato o in umido insieme alla polenta. Speciale sui crostini. Bisogna avere l’accortezza di eliminare sempre gli aculei sotto la cappella perché rendono il fungo amaro. Non si trova facilmente in commercio quindi bisogna raccoglierlo neo bosco. E’ un fungo”sodo e pieno” e contiene pochi elementi di scarto, giusto gli aculei e la parte radicale.

pappardelle con crema di steccherino dorato
  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di riposo5 Minuti
  • Tempo di cottura25 Minuti
  • Porzioni2
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 300 gfunghi steccherino dorato
  • 1cipolla
  • 200 mllatte
  • q.b.sale
  • 30 gburro
  • 2 cucchiaiolio extravergine d’oliva
  • 1 pizziconoce moscata
  • 1tuorlo
  • 1 cucchiaioformaggio fresco spalmabile

Strumenti

  • Tegame
  • Padella grande
  • Coltello
  • Pentola
  • Frullatore a immersione

Preparazione delle Pappardelle con crema di steccherino dorato

  1. pappardelle con crema di steccherino dorato

    Lavate velocemente il fungo sotto l’acqua corrente ed eliminate i cunei sotto la cappella. Sbollentateli per qualche minuto e poi scolateli. Questa operazione va fatta sempre prima di procedere con qualsiasi ricetta.

    Mettete i funghi in una ciotola insieme al latte e lasciateli marinare. In questo modo perdono anche quel retrogusto amarognolo che li contraddistingue.

  2. pappardelle con crema di steccherino dorato

    Pelate e affettate la cipolla, fatela rosolare in uun tegamino coll burro insieme all’olio. Se lo gradite anche uno spicchio di aglio.

    Fate imbiondire la cipolla e aggiungete i funghi ben scolati dal latte. Fateli rosolare e poi, poco per volta, versate metà latte e proseguite la cottura. Quando sarà assorbito mettete il restante latte, regolate di sale e ultimate la cottura.

  3. pappardelle con crema di steccherino dorato

    Lasciate da parte dei funghi, mettete il formaggio e la noce moscate e con il frullatore ad immersione tritate tutto in modo grossolano.

    Intanto mettete a scaldare abbondante acqua per cuocere le pappardelle.

    Quando l’acqua ha raggiunto il bollore versate la pasta, salate e finite la cottura lasciandola leggermente al dente. Scolatela ma lasciate da parte un mesto di acqua di cottura.

    Trasferite la crema in una padella larga, aggiungete il tuorlo e mescolate velocemente.

  4. pappardelle con crema di steccherino dorato

    Versate la pasta nella padella e mescolate velocemente sul fuoco. Se fosse necessario versate una p due cucchiaiate do acqua di cottura della pasta.

    Preparate i piatti, decorate con i funghi lasciati da parte e servire subito.

    Buon appetito.

Tante altre ricette troverete nel mio blog, Pane & Tulipani e se queste ricette sfiziose sono state di vostro gradimento e vorrete rimanere costantemente aggiornate seguitemi su Facebook Twitter

Per chiarimenti sulla ricetta o se volete darmi qualche consiglio, lasciatemi un messaggio, ti risponderò nel più breve tempo possibile. Sono ben graditi i like, se la ricetta è stata gradita.

A voi un’altra ricetta di pappardella, ma fatte in casa: Pappardelle verdi con coste al sugo bianco

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da vincenzina52

Saluti a tutti! Sono Vincenzina, Enza per gli amici. Ho 60 anni, 2 figli e tanta passione per la rielaborazione di ricette.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.