Crea sito

Medaglioni bianchi di gallina

Medaglioni bianchi di gallina.1
Medaglioni bianchi di gallina

 

 

 

 

 

 

 

 

Medaglioni bianchi di gallina

Ottimo il brodo di gallina, vero? Se lo si usa anche per preparare il risotto si ottiene un risotto veramente cremoso…

E la gallina lessata è ottima ma magari troppa o magari non tutti ne gradiscono il petto poichè per quanto buono sia può risultare troppo magro.

E stavolta, visto che è stato rifiutato ho immaginato delle belle medaglie bianche…anzi dei medaglioni bianchi di gallina.

 

Ingredienti:

 1 petto di gallina già lessato

pane grattugiato (tutta mollica) q.b.

2 uova

1 tazzina di latte

2 rametti di prezzemolo

sale

olio per friggere

Medaglioni bianchi di polo.3

 

 

 

 

 

 

Procedimento:

Intanto che si inizia la preparazione dei medaglioni mettere il petto di gallina a scolare bene, magari tagliato a pezzi grossolani,

Tritare nel mix la mollica del pane raffermo.

Estrarla e lasciarla da parte.

Medaglioni bianchi di polo.4

 

 

 

 

 

 

Inserire nel mix i pezzi di carne e tritarli in modo non troppo sottile.

Aggiungere le foglie di prezzemolo lavate ed asciugare e dare ancora una lieve frullata.

Trasferire la carne in una capiente ciotola, inserire le uova, il latte e mescolare.

Mettere anche un pizzico di sale.

Aggiungere la mollica tritate e mescolare ottenendo un impasto morbido ma sodo. La quantità varia…

Prendere una parte di impasto e rotearlo tra le mani formando una palla grossa come quelle da tennis e appiattirla.

Medaglioni bianchi di polo.5

 

 

 

 

 

 

Passarla nel pan grattato facendolo aderire bene da tutte le parti, bordi compresi.

Proseguire così sino alla fine dell’impasto.

Scaldare l’olio e friggere da entrambi i lati i medaglioni preparati. Metterli man mano sulla carta da cucina ad assorbire l’unto.

Medaglioni bianchi di polo.2 

 

 

 

 

 

NOTA: Poiché ne ho preparati diversi alcuni li ho congelati così da usarli, come ho più volte detto, inserite nel sugo…come i ricordi di bimba…

Se questa ricetta è stata di vostro gradimento e vorrete rimanere costantemente aggiornate seguitemi su Facebook Twitter

[jetpack_subscription_form subscribe_button=”Iscriviti al blog per non perdere nemmeno una ricetta!”]

Pubblicato da vincenzina52

Saluti a tutti! Sono Vincenzina, Enza per gli amici. Ho 60 anni, 2 figli e tanta passione per la rielaborazione di ricette.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.