Crea sito

Lonza sotto sale

Lonza sotto sale
Lonza sotto sale

 

 

 

 

 

 

 

Mia   mamma preparava in genere in prossimità del Natale il petto di anatra sotto sale , poi ha voluto provare anche con il petto di pollo.

Qualche anno fa avevo provato a preparare questa prelibatezza utilizzando però il petto di faraona.Risultato ugualmente ottimo…ed anche più accessibile sia economicamente e sia come reperibilità.

Lonza sotto sale.2

 

 

 

 

 

 

 

 

Ho voluto riprovarci utilizzando la lonza. E’ una carme magra e pensavo che si misurasse bene con questo tipo di preparazione. Non mi sbagliavo…pensavo di arrivare a Natale ma mi sono sbagliata…è proprio finita.

E con tutto quell’olio avanzato che si fa? Ma della semplicissima pasta aglio e olio ancora più saporito!!!

Piatto realizzato in collaborazione con l’azienda Italkali.

Ingredienti:

1,500 kg di lonza pezzo unico

400 g di sale fine mare antico Italkali

aromi in polvere per carne linea Saloro (foto 1)

Lonza sotto sale.3

 

 

 

 

 

 

 

 

Procedimento:

Pulire la carne togliendo i vari filamenti e tracce di grasso. Tenere la parte del petto più bella e uniforme. Lavare e asciugare grossolanamente.

Mettere in un contenitore il sale fine Italkali mare antico e mescolarlo con gli aromi in polvere per carne Italkali linea Saloro. Se di vostro gradimento unire al composto anche del pepe in polvere. Mescolare bene questo preparato. (foto 2-3-4-5)

Lonza sotto sale.4

 

 

 

 

 

 

 

 

Passare in questo composto il pezzo di carne da entrambe le parti e pressare il composto facendolo aderire bene. (foto 6-7-8)

Mettere la carne in un colapasta a perdere i liquidi, tenendola coperta con un tovagliolo, al fresco e con una bacinella sotto in modo da raccogliere gli sgocciolii di grasso. (foto 9)

Ogni giorno capovolgere la carne e proseguire così per circa 10 giorni.

Lonza sotto sale.5

 

 

 

 

 

 

 

 

Conservate in luogo fresco, la stagionatura può variare in base alla temperatura. (foto )

Quando la carne è pronta, ossia né troppo dura né troppo morbida, togliere con uno spazzolino tutto il sale e gli aromi. Io ho adoperato uno spazzolino da denti (nuovo!) per entrare bene nelle fessure naturali della carne .  (foto 10-11-12)

Una volta ben pulita e priva del sale tagliarla a fette sottili, meglio con l’affettatrice. (foto 13)

Lonza sotto sale.6

 

 

 

 

 

 

 

 

Sistemare le fette in un contenitore di vetro e coprire con olio e.v.o. (foto 14)

Io ho preparato anche dei piccoli vasetti con 8 fette ciascuno da regalare a Natale. (foto 15)
Sgocciolare le fette e consumarle nell’antipasto oppure sui crostini per accompagnare l’aperitivo. (foto 16)

Consumare anche nelle insalate miste, tagliate a pezzettini, con l’accortezza però di mettere pochissimo sale in quanto già troppo salato. 

NOTA: è una preparazione insolita. Ed è anche molto buona.

Se questa ricetta è stata di vostro gradimento e volete rimanere costantemente aggiornate seguitemi su Facebook Twitter

[jetpack_subscription_form subscribe_button=”Iscriviti al blog per non perdere nemmeno una ricetta!”]

 

 

 

 

 

Pubblicato da vincenzina52

Saluti a tutti! Sono Vincenzina, Enza per gli amici. Ho 60 anni, 2 figli e tanta passione per la rielaborazione di ricette.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.