Crea sito

Lecca-lecca con scaglie di formaggi misti

Lecca-lecca con scaglie di formaggi misti
Lecca-lecca con scaglie di formaggi misti

 

Ma veramente devo scrivere la ricetta? No, perché non ha dosi…mi è venuta in mente cercando una soluzione per il formaggio rimasto in frigo, magari di diverso tipo, che non fosse la solita ricetta di un pur sempre gustoso primo ai quattro formaggi.

E così mi è venuta questa idea…lecca-lecca di scaglie di formaggi misti

Certo la foto sarebbe stata più bella se ci fosse stato anche l’aperitivo…ma gli ospiti ingordi han bevuto tutto con l’altro stuzzichino…senza aspettare questo.

E’ stato bello presentarli agli ospiti nel contenitore take away ecobiodegradabile della Azienda EcoBioShopping.

 

Ingredienti:

formaggio di qualsiasi tipo

(io avevo fontina, asiago, provolone piccante e galbanino)

stecchini per spiedini

 

Lecca lecca con scaglie di formaggio.2

 

Procedimento:

Per prima cosa ho pulito i formaggio togliendo la crosta a quelli che l’avevano e la prima fetta troppo indurita.

Ho tagliato i formaggi in pezzi piccoli, in modo tale che il mix non facesse troppa fatica, e li ho frullati grossolanamente.

Quando si raggiunge la misura desiderata unire anche una manciata in polvere (ma proprio polvere)

di aromi misti.

Tenere il formaggio nel frigo, coperto, sino a quando serve.

Adagiare sulla bistecchiera elettrica un foglio di carta da forno.

Mettere un cucchiaino di formaggio precedentemente grattugiato e prepararne altri distanziati tra loro in modo che sciogliendosi non diventano un pezzo unico.

Coprire i formaggi, con delicatezza, con un altro foglio di carta da forno e accendere la bistecchiera.

Dopo qualche minuto spegnere e aprire la bistecchiera, adagiare lo stecchino su un dischetto sciolto e mettervi sopra un altro dischetto di formaggio.

Lasciare i lecca lecca così ottenuti ancora per qualche secondo nella bistecchiera richiusa per far si che i due dischetti si saldino tra loro …ed è fatta!!!

Sollevare delicatamente, lasciar raffreddare e servire accompagnato dall’aperitivo…magari analcolico come faccio io.

 

NOTA 1: Che dire? Gustosissimi, apprezzati e goduti dai miei ospiti (ne volevano ancora) li rifarò sicuramente presentandoli ad altri commensali.

NOTA 2: le erbe non sono indispensabili, io le ho messe per attenuare un poco il gusto del formaggio perché pensavo che sarebbe stato troppo forte.

Se questa ricetta è stata di tuo gradimento e vuoi rimanere costantemente aggiornata seguimi su Facebook Twitter

Pubblicato da vincenzina52

Saluti a tutti! Sono Vincenzina, Enza per gli amici. Ho 60 anni, 2 figli e tanta passione per la rielaborazione di ricette.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.