Girasoli di alliaria con pancetta e salvia

Girasoli di alliaria con pancetta e salvia, erfetti per portare in tavola ricette innovative.

Io amo la verdura di campo, la raccolgo spesso quando la trovo e cerco sempre di fare piatti nuovi e gustosi. E questi girasoli lo sono.

girasoli di alliaria con pancetta e salvia
  • DifficoltàMedia
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione1 Ora 30 Minuti
  • Tempo di riposo25 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni4-6
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti per l’impasto

  • 30 fogliealliaria
  • 150 gfarina di grano duro
  • 150 gfarina 00
  • 4uova
  • 1/2 cucchiainosale

Ingredienti per il ripieno

  • 100 gstracotto di manzo
  • 30 gprovola affumicata
  • 50 gGrana Padano grattugiato

ingredienti per il condimento

  • 30 gburro
  • 4 fogliesalvia
  • 1 ramettorosmarino
  • 50 gpancetta a dadini

Strumenti

  • Planetaria
  • Frullatore / Mixer
  • Cucchiaino
  • Forchetta
  • Mattarello
  • Spianatoia
  • Coltello
  • Stampino forma girasole

Preparazione dei Girasoli di alliaria con pancetta e salvia

  1. alliaria petiolata

    Questa è l’alliaria, un’erba commestibile di campo.

    Lavate le foglie di alliaria, togliete i peduncoli e asciugatele, inseritele nel bicchiere del frullatore e frullate. Aggiungete l’olio e continuate a frullare fino ad ottenere una crema.

  2. girasoli di alliaria con pancetta e salvia

    Anche stavolta per preparare l’impasto ho utilizzato la macchina del pane. E’ un elettrodomestico molto utile, non solo per preparare il pane ma anche per impastare.

    Ho inserito tutti gli ingredienti e cioè le due farine, la crema di alliaria, le uova, il sale nel castello e subito dopo ho azionato la programmazione solo impasto.

    Quando l’impasto è pronto avvolgetelo con la pellicola da cucina e lasciatelo riposare per almeno 30 minuti.

  3. girasoli di alliaria con pancetta e salvia

    Così, intanto che la macchina lavorava per me io preparavo il ripieno. Ripieno nato nell’azzerare lo spreco in cucina.

    Si perché mi era rimasto un poco di stracotto di manzo, tropo poco per essere consumato come pasto e cosi, dopo averlo tritato ho aggiunto la provola tagliata in piccolissimo dadi ed il grana padano grattugiato. Ho mescolato bene e ho aspettato l’impasto per poi preparare i girasoli.

  4. girasoli di alliaria con pancetta e salvia

    Riprendete l’impasto e prelevatene poco per volta lasciandolo sempre avvolto nella pellicola. Stendetelo in modo sottile.

    Con il cucchiaino mettete un poco di impasto distanziato l’uno dall’altro di 4 cm. Bagnate con il pennellino attorno l’impasto e chiudete con un’altra sfoglia. Schiacciate delicatamente tutto attorno all’impasto e poi con lo stampo ritagliate il tortellone. Proseguite in questo modo fino ad esaurimento degli ingredienti.

  5. girasoli di alliaria con pancetta e salvia

    Fate asciugare la pasta per almeno una notte.

    Il giorno dopo mettete a bollire abbondante acqua e al primo bollore cuocete la pasta.

    Fate sciogliere il burro in un pentolino insieme alle foglie di salvia, alla pancetta e al rametto del rosmarino.

  6. girasoli di alliaria con pancetta e salvia

    Scolate i girasoli, versatele nel piatto di portata, conditele con il burro fuso e portate in tavola.

Tante altre ricette troverete nel mio blog, Pane & Tulipani e se queste ricette sfiziose sono state di vostro gradimento e vorrete rimanere costantemente aggiornate seguitemi su Facebook Twitter

Per chiarimenti sulla ricetta o se volete darmi qualche consiglio, lasciatemi un messaggio, ti risponderò nel più breve tempo possibile. Sono ben graditi i like, se la ricetta è stata gradita.

Adoro i tortelloni casalinghi e sempre diversi. Tortellone allr puntarelle con tuorlo su letto di funghi

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da vincenzina52

Saluti a tutti! Sono Vincenzina, Enza per gli amici. Ho 60 anni, 2 figli e tanta passione per la rielaborazione di ricette.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.