Crea sito

Alimentari (consigli per soluzioni/rimedi)

pollo
pollo

 

 

 

 

 

Alimentari (consigli per soluzioni/rimedi)

 

In questa pagina sono contenuti dei consigli relativi ai consigli alimentari.

ALBUMI:

01- Prima di iniziare a montarli tenere le fruste nel congelatore per circa 5 minuti.

02- Se prima di montare gli albumi si aggiunge un cucchiaino di acqua fredda montano prima e meglio.

ARROSTO:

01- Per ottenere delle fette perfette mettetelo per 5 minuti nel congelatore. Rimarrà più compatto e si taglierà perfettamente.

BANANE:

01- Per non farle annerire quando si usano nella macedonia prima di sbucciarle tenerle per qualche minuto sotto il getto di acqua molto calda. Sbucciare e affettare.

BASILICO:

01- Lavare e asciugare subito le foglie belle. immergerle in un vasetto di vetro e riempirlo. Coprirle con olio e.v.o. e lasciarlo scendere ben sul fondo. Aggiungere altro olio fino a coprire completamente il basilico e conservarlo nel frigorifero per consumalo fresco quando serve.

BUDINI E DESSERT:

01- Adagiare lo stampo capovolto nel piatto di portate e scaldare per pochi il fondo dello stampo. La crema uscirà subito.

COZZE:

01- Pulirle bene e lavarle sotto il getto di acqua fredda. Trasferire in un sacchetto di cellophane e tenerle nel freezer per circa 1 ora. In fase di cottura si apriranno bene e meglio. Rimedio buono anche per altri frutti di mare.

CIPOLLA:

01- Per un soffritto croccante e non bruciato versare nella pentola oltre all’olio qualche cucchiaiata di acqua.

CROSTATA:

01- Per non farla asciugare troppo dopo la cottura spruzzare sulla pasta del latte prima di infornarla.

02- Una crostata super? Aggiungere all’impasto un cucchiaio di rum.

FORMAGGI:

01- Per mantenerli freschi inserire nel contenitore, prima di riporlo nel frigorifero, una zolletta di zucchero.

02- Se il parmigiano si fosse indurito troppo inumidire un tovagliolo con poco vino bianco e avvolgerlo attorno al formaggio. Ritornerà morbido e buono da mangiare.

 

FUNGHI CONGELATI:

funghi sotto'olio-002

 

01- Quando raccolgo i funghi, dopo averli accuratamente puliti li taglio a pezzi grossolani e li congelo a strati, quasi singolarmente. Questo accorgimento mi permette poi di trasferirli in un sacchetto, di prelevarne la quantità che serve ma soprattutto di aggiungerne ancora…sempre dopo averli raccolti.

FINOCCHIO:

finocchio

01- Di questa verdura/ortaggio ne utilizzo veramente tutte le parti. Come? Dopo averlo lavato e pulito separo la parte da utilizzare dagli scarti e con gli scarti proseguo così: le “foglie” le faccio essiccare e le metto insieme agli aromi ridotti in polvere (tutti gli aromi); i gambi li taglio a cubetti, li faccio essiccare e li uso nelle tisane (ha diverse proprietà); la prima foglia bianca la butto e l’altra la uso nel minestrone dopo averla pulita e tolti i filamenti grossi. Minestrone che a noi piace solo passato…e che ho già spiegato come faccio.

FRUTTA:

01- Se la frutta non è più presentabile ma comunque ancora buona io la frullo (monogusto) e congelo la purea ottenuta in piccole dosi (vanno bene quei contenitori dei formaggi spalmabili). Quando ho voglia di fare il frullato basta scongelarla per qualche minuto, unire il latte e frullare. Fatto così non serve unire il ghiaccio e quindi non si annacqua.

FRITTURA:

01- Per capire se l’olio è alla giusta temperatura mettere una spolverata di farina e, quando comincia a sfrigolare iniziare a friggere ciò che si vuole.

02- Per evitare gli schizzi quando si frigge mettere nell’olio alcuni stuzzicadenti, chiaramente pulito.

03- Unire qualche goccia di limone nell’olio caldo, prima di inserire gli alimenti da friggere.

04- Quando l’olio inizia a friggere unire un pizzico di sale per evitare gli schizzi,

GNOCCHI:

01- Oltre alle patate e la farina va messo anche 1 uovo ed 1 pizzico di lievito.

GHIACCIO:

01- Per aromatizzare il ghiaccio eliminare la paste bianca alla pelle degli agrumi, tagliarli a  pezzetti e inserirli nell’acqua a farli ghiacciare.

LEGUMI SECCHI:

01- Per evitare che facciano le farfalline tenere nell’armadietto delle foglie di alloro e una foglia in ogni contenitore. Lo stesso vale per altri prodotti come farina e pasta.

02- Per renderli teneri quando si cucinano mettere il sale nell’acqua a metà cottura.

03- Per renderli più digeribili buttare l’acqua della prima bollitura e sostituirla con aqua fresca ed un filo d’olio.

LIMONI:

01- Prima di spremerli rotearli, schiacciandoli anche un poco, sul tavolo per spezzare i filamenti interni e avere anche più succo.

02- Quando se ne usa solo metà la parte che resta appoggiarla su un piattino con un fili di acqua. Tenere in frigo…dura a lungo.

03- Per ottenere più succo passarli per qualche secondo nel microonde

MACEDONIA:

02- Per evitare che la banana annerisca prima di sbucciarla passarla per qualche minuto sotto il getto di acqua caldissima. Sbucciare, affettare e unire all’altra frutta.

MARMELLATE:

01- Per farla addensare prima aggiungere a metà cottura 1/2 mela acerba tagliuzzata. Se serve dare una veloce frullata.

02- Per verificare se è pronta da invasare metterne qualche goccia in una tazza con l’acqua. Se va a fondo e torna a galla vuol dire che è pronta.

MAIONESE:

01- Per ottenere una maionese dal lieve colore rosa unire alcune gocce di succo di arancia tossa. Quante? Dipende da quanta colorazione volete dare alla maionese.

MOUSSE:

01- Aggiungere una tazzina di caffè al cioccolato da sciogliere per avere una mousse ancora più saporita

ORTAGGI IN SALAMOIA:

01- Per evitare che facciano la muffa inserire nel vasetto una fettina di limone.

PATATE:

01- Per avere le patate al forno morbide e croccanti occorre lessarle per qualche minuto in acqua poco salata, dopo averle pelate e tagliate a tocchi. Scolare, far asciugare qualche minuto e poi infornare con sale e aromi.

PARMIGIANO:

01- Se dovete ridurlo a scaglie usate il pelapatate e non un coltello affilato. In questo modo avrete delle fette veramente sottili.

PLATESSA:

01- Per ottenerla croccante e non spezzarla passarla prima nell’albume montato a neve, poi nella farina ed infine impanarla con l’uovo sbattuto ed il pangrattato

PROSCIUTTO COTTO

01- Se solitamente si acquistano pezzi grossi e si sono seccati troppo tenerli immersi per una notte nel latte, lasciando il contenitore coperto nel frigo.

PANE:

01- Per capire se è lievitato al punto giusto prelevare un pezzettino di impasto e immergerlo in un bicchiere pieno di acqua. Se l’impasto sale a galla è pronto da infornare.

PASTA FRESCA:

01- Per stenderla senza che si attacca nè al piano nè al mattarello inserirla tra due fogli di carta da forno così ta evitare di infarinarla troppo

PURE’:

01- Se ne è stato preparato troppo e avanza trasferirlo in un contenitore ermetico, versarci sopra un filo di latte e coprire. Il giorno dopo si può usare per preparare crocchette anche mescolato ad altri ingredienti

PAN GRATTATO:

01- Per evitare che si inumidisca inserire nel barattolo una foglia secca di alloro che assorbirà l’umido in eccesso.

PASTA:

01- Per evitare di scuocerla  e mantenerla al dente unire una noce di burro nell’acqua di cottura.

02- Prima di stendere la pasta fresca versare sul mattarello qualche goccia di olio di oliva. Eviterà che si rompa  e che si asciuga troppo.

PASTELLA PER FRITTURA:

01- Se serve per la verdura preparare la pastella con la birra invece che il latte o l’acquia.

PANNA DA CUCINA:

01- Poichè in famiglia non tutti amano la panna io l’ho sostituita con un formaggio spalmabile. Infatti ne metto 2 o 3 cucchiai nelle ricette che devono avere un “puccino” cremoso per fare la “scarpetta”.

PANNA DA MONTARE

01- Per far si che, una volta montata, non sgonfi mettere per circa 15 minuti prima di montarla la confezione nel freezer e prima di montarla completamente unire qualche goccia di limone.

PESCE:

01- Per togliere velocemente le scaglie tenerlo per qualche minuto nel congelatore. Oppure tenerlo a bagno, sempre per pochi minuti, nell’aceto.

RISOTTO:

01- Per dare un gusto nuovo e delizioso mantecare alla fine con 2 cucchiai di yogurt bianco, ancora meglio se quello greco, al posto del burro.

SALAME:

01- Se è troppo asciutto ed il biìudello non si stacca, basta avvolgerlo con uno strofinaccio da cucina inumidito e lasciarcelo per qualche minuto. Così facendo si ammorbidisce e viene via facilemente.

SUGO:

01- Se il pomodoro è troppo acido unire al sugo un bicchierino di marsala secco.

SPIEDINI:

01- Se li preparate voi stesse alternare sempre i pezzi di carne con dei pezzi di lardo o salsiccia. In questo modo cuocendo la carne non diventa troppo secca. Inserire anche dei tocchi di pane che cuocendo si tosterà e darà un profumo particolare.

SALUMI A PEZZI:

01- Se si sono induriti troppo bagnare un tovagliolo con del vino rosso, strizzarlo e avvolgere i salumi induriti. Lasciare nel frigorifero per 2 gg  e dopo potrete affettarli tranquillamente con un buon coltello affilato.

 

SALSICCE:

01- Per dare un gusto più sfizioso tenerle immerse nel latte per circa 30 minuti, prima di friggerle o arrostirle.

TORTE E SIMILARI:

01- Tagliare a dadini e abbrustolirli per qualche minuto, sistemare in coppette e unire fettine di banane e frutta candita. Coprire con del budino di proprio gusto.

 

UOVA:

01- Quando bisogna farle sode mettere nell’acqua di cottura un pizzico di sale. Evita di farle rompere o se fossero appena segnate ne salda la rottura evitando che l’albume fuoriesca.

VERDURE CONGELATE:

01- Se volete congelare la troppa verdura acquistata o prodotta dal proprio orto bisogna sbollentarla un poco, per due motivi: si riduce lo spazio che occuperebbero nel congelatore e si bloccano gli enzimi che la danneggiano durante la conservazione.

Pubblicato da vincenzina52

Saluti a tutti! Sono Vincenzina, Enza per gli amici. Ho 60 anni, 2 figli e tanta passione per la rielaborazione di ricette.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.