Crea sito

Frittelle di carnevale alla fragola

Frittelle di carnevale alla fragola.1
Frittelle di carnevale alla fragola

 

E dopo aver provato le frittelle alla menta con l’utilizzo delle caramelle ho voluto riprovarle alla fragola…sempre con l’uso della caramelle. Nessun colorante né sciroppo per colorarle…lasciate naturale ma gustosamente saporiti. Ed ecco che e frittelle di carnevale alla fragola si sono materializzate! Una gustosa aromatica e morbida croccantezza!

 

Ingredienti:

500 g. di farina

25 g. di lievito di birra

1 pizzico di sale

4 cucchiai di zucchero

1 bicchiere di vino bianco

20 caramelle alla fragola

1 uovo

olio per friggere

zucchero a velo q.b.

zucchero semolato q.b.

 

Procedimento:

La sera prima mettere le caramelle a sciogliersi nel vino. Questo serve a dare gusto.

E stavolta per impastare gli ingredienti ho usato la macchina del pane

Mettere la farina nel cestello della macchina del pane e aggiungere il lievito sciolto in ½ bicchiere di acqua tiepida insieme al pizzico di sale.

Unire gli altri ingredienti: il vino alla fragola, lo zucchero, l’uovo.

Azionare la macchina col metodo del solo impasto e lasciarla lavorare.

Quando l’impasto è pronto coprire con un canovaccio e lasciare riposare per almeno 30 minuti.

Scaldare abbondante olio per friggere, e con l’aiuto di un cucchiaio grande mettervi delle palline di impasto alla menta…cercando di dare forme bislacche…non perfettamente tonde.

024.5-frittelle di carnevale alla fragola.2

Prendere l’impasto anche con il cucchiaino, perchè così di danno forme ancora più belle…è bello vedere nel vassoio forme miste e con “le virgole” come definisco io gli spuntoni.

Prenderle col mestoli forato e lasciarle sgocciolare su carta da cucina.

Cospargere le frittelle ottenute con zucchero a velo oppure con lo zucchero semolato.

Se questa ricetta è stata di tuo gradimento e vuoi rimanere costantemente aggiornata seguimi su Facebook Twitter

Pubblicato da vincenzina52

Saluti a tutti! Sono Vincenzina, Enza per gli amici. Ho 60 anni, 2 figli e tanta passione per la rielaborazione di ricette.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.