Chiodini sott'olio

Chiodini sott’olio

Chiodini sott’olio

Sfruttiamo al massimo questo dono autunnale che ben si presta, col suo profumo e gusto ad essere decantato in numerosi piatti. Tutti sani per soddisfare gli appassionati e buongustai di questo alimento.

I funghi, porcini e company, sono i protagonisti assoluti della cucina autunnale, accostati a formaggi, carni e verdure che ne esaltano gli aromi intensi ed il prezioso gusto per interpretare piatti da gourmet.

La conservazione dei funghi sott’olio affonda le radici nella tradizione rurale italiana. Tanti sono i metodi di conservazione e si differiscono tra loro per gli aromi utilizzati.

Chiodini sott'olio
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    30 minuti
  • Cottura:
    10 minuti
  • Porzioni:
    4
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • Funghi chiodini (piccoli) 200 g
  • Acqua 1 bicchiere
  • Aceto di mele 1/2 bicchiere
  • Sale 1 pizzico
  • Nepitella (fresca) q.b.
  • Maggiorana (anche secca) q.b.
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • Aglio 2 spicchi

Preparazione

  1. Chiodini sott'olio

    Chiodini sott’olio.

    Questa ricetta non ha bisogno di dosi perchè in genere la preparo con i funghi che raccolgo. Qui li ho elencati come esempio….la dose principale è di un bicchiere di acqua e mezzo di aceto.

    Cerco sempre di preparare dei vasetti piccoli perchè li regalo e perchè così, appena aperti si consumano in poco tempo.

    Quindi come dicevo è una ricetta “ad occhio”

    Bastano 5 ingredienti, tutti sani e naturali, per preparare questa squisitezza.

    ghi piccoli e si lasciano così.

  2. Vediamo come procede con la preparazione dei chiodini sott’olio

    Pulire accuratamente i  funghi chiodini. In genere scelgo solo i funghi piccoli e si lasciano così.

    Nel caso ce ne fossero di più grandi tagliarli a pezzetti e togliere l’anello attaccato tra il gambo e la calotta.

    Metteteli a lessare per 5 minuti in un bicchiere di acqua e mezzo bicchiere di aceto di mele, lo spicchio di aglio tagliato a pezzetti, una manciata di nepitella e maggiorana e salare. Io stavolta ho usato la nepitella fresca e l’aceto di mele in quanto il suo gusto è più leggero.

    Intanto che cuociono i funghi sterilizzate in abbondante acqua i vasetti col relativo coperchio. Teneteli al caldo sino al momento di utilizzarli.

  3. Scolate i funghi e lasciateli intiepidire.

  4. Asciugate i vasetti ancora caldi e riempirli coi funghi ormai tiepidi. Riempite i vasetti di olio, aspettare che coli sino in fondo e aggiungetene altro se serve, chiudere bene e sistemarli a testa in giù fino a quando saranno freddi. In questo modo si forma il sottovuoto.

Note

Chiodini sott’olio.

Raccolgo diversi tipi di funghi che ben conosco. Funghi che inserisco nei miei piatti o che, come i chiodini, se raccolti piccoli li conservo sott’olio. Funghi che amici e parenti sono ben contenti di ricevere.

Vi lascio qualche ricetta particolare preparata con i funghi chiodini.

Zuppa di chiodini in brodo di pollo

Funghi fritti. Finger food gustoso

Zuppa valpellinese con chiodini

Altre ricette, sfiziose e insolite come queste, sono presenti nel mio blog Pane & Tulipani e se queste ricette  sono state di vostro gradimento e vorrete rimanere costantemente aggiornate seguitemi su Facebook Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.