Crea sito

Cheesecake di wafer con pannacotta e topping di gelsi

Cheesecake di wafer con pannacotta e topping di gelsi.

Le cheesecake sono delle torte fredde veramente golose. Si realizzano in tantissimi modi e sono tutte squisite. Si preparano sia a freddo che da passare in forno.

Si preparano con facilità e sono veramente ottime da gustare in una calda giornata…quando si vuole qualcosa di veramente goloso ma fresco. Facili e veloci da preparare, anche in anticipo. Dai gusti personalizzati e classici.

E questa cheesecake, preparata con i gelsi è proprio particolare e sfiziosa.

cheesecake di wafer con pannacotta e topping di gelsi
  • Preparazione: 40 Minuti
  • Cottura: 20 Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 8/10
  • Costo: Medio

Ingredienti

  • Wafer (al latte) 1
  • Panna (già zuccherata) 200 g
  • Gelsi (neri) 100 g
  • Mirtilli rossi 100 g
  • Burro 20 g
  • Colla di pesce 4 fogli
  • sciroppo di sambuco 1 bicchierino

Preparazione

  1. cheesecake di wafer con pannacotta e topping di gelsi

    Cheesecake di wafer con pannacotta e topping di gelsi.

    Ecco, questi sono gli ingredienti base per questa squisita torta fredda da gustare cucchiaiata dopo cucchiaiata scambiando quattro chiacchiere con amici. La gradiranno sicuramente.

    Di seguito le spiegazioni per realizzare la cheesecake di wafer con pannacotta e  topping di gelsi.

  2. cheesecake di wafer con pannacotta e topping di gelsi

    Inserire nel mix i wafer al latte e tritarli. Trasferire in una ciotola. Sciogliere il burro e aggiungerlo ai wafer tritati e mescolare. Se necessita altro liquidi per amalgamare bene mettere qualche goccia di liquore amaretto o marsala…ma solo il necessario…quindi prudenza.

    Rivestire il fondo di una tortiera ad anelli con della carta da forno, trasferirvi i wafer tritare e preparare il fondo della torta distribuendoli bene. Tenere in frigo a solidificarsi per almeno 30 minuti.

    Lavare i mirtilli rossi e asciugarli avvolti in uno strofinaccio da cucina. Tenerceli sino al momento di utilizzarli.

    Quando la base della torta è solidificata mettere a bagno in acqua fredda 2 fogli di colla di pesce.

    In un pentolino scaldare, a fiamma bassisima, lo sciroppo di sambuco e inserirvi, dopo averli ben strizzati, i fogli di gelatina. Farli sciogliere completamente.

    Cominciare a montare la panna e prima che si solidifichi inserire anche lo sciroppo dove sono stati sciolti i fogli di gelatina. Finire di montare la panna ottenendo un composto ben sodo.

  3. cheesecake di wafer con pannacotta e topping di gelsi

    Travasare la panna, in un unico strato, sopra i biscotti. Livellare bene e tenere in frigo almeno 2 ore prima di passare alla fase successiva.

    Mettere gli altri due fogli di gelatina ad ammollarsi in acqua fredda e intanto frullare, dopo averli lavati, i gelsi.

  4. cheesecake di wafer con pannacotta e topping di gelsi

    Estrarre tutto il succo, attraverso un telo pulito, e metterlo in un pentolino. Assaggiare e se serve mettere qualche cucchiaiata di zucchero.

    Cominciare a scaldare il succo e inserirvi anche i fogli di gelatina ben strizzati.

    Lasciarli sciogliere e quando la gelatina comincia ad addensarsi spegnere il fuoco. Far raffreddare un poco e poi, delicatamente, a cucchiaiate mettere la gelatina di gelsi sopra lo strato della panna, coprendolo tutto.

  5. cheesecake di wafer con pannacotta e topping di gelsi

    Prima che il topping si solidifichi del tutto sistemarvi, a proprio gusto, i mirtilli lasciati lavati e asciugati.

    Tenere in frigo sino al momento di servire.

    Consumare questa bontà entro 2 giorni….ma non dura…piacerà troppo e verrà divorata subito.

Note

Cheesecake di wafer con pannacotta e topping di gelsi.

I gelsi. piccoli frutti che maturano in abbondanza da giugno a fine agosto, sono ricchi di principi nutritivi.

Hanno anche molte proprietà, infatti sono: lassativi, antibatterici, astringenti e sono molto utili per tenere sotto controllo il diabete (realizzando degli infusi con le foglie) d hanno anche potere analgesico.

E’ un albero coltivato in tutto il mondo, e non solo per il baco da seta e gli arabi lo hanno diffuso in Italia.

Tani sono i dolci che io preparo, volete curiosarci? Qui di seguito qualche idea.

Caramelle geleè ai gelsi

Sorbetto di gelsi. Così goloso.

Gelsi sotto zucchero o sciropposi

Se questa ricetta è stata di vostro gradimento e vorrete rimanere costantemente aggiornate seguitemi su Facebook Twitter

Pubblicato da vincenzina52

Saluti a tutti! Sono Vincenzina, Enza per gli amici. Ho 60 anni, 2 figli e tanta passione per la rielaborazione di ricette.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.