Crea sito

Cavolo cappuccio stufato

Cavolo cappuccio stufato.

Il cavolo è un ortaggio protagonista di molti piatti invernali, è molto versatile in cucina per proporre ricette semplici e sfiziose che spaziano dall’antipasto in poi. Fresco si conserva in frigo per circa 2 settimane, tenuto in un sacchetto di carta oppure si può sbollentare e surgelare dopo averlo scolato e fatto raffreddare

cavolo cappuccio stufato
  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:30 minuti
  • Cottura:20 minuti
  • Porzioni:2
  • Costo:Basso

Ingredienti

  • Cavolo cappuccio (piccolo) 1
  • Speck (affettato) 100 g
  • Carote 1
  • Sale q.b.
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • Pepe q.b.

Preparazione

  1. cavolo cappuccio stufato

    Cavolo cappuccio stufato.

    Trattasi di una ricetta veramente gustosa e ideale in un regime alimentare dietetico. Vediamo come prepararla.

    Scegliete un cavolo cappuccio non troppo grande. Eliminate le prime foglie e lavatelo.

    Tagliatelo a striscioline e lasciatele immerse nell’acqua fresca sino al momento di utilizzarlo.

    Tagliate a strisce le fette di speck.

    Lavate  e raschiate la carota, togliendo così la buccia. Dopodichè grattugiatela con una grattugia dai fori larghi

  2. cavolo cappuccio stufato

    In una padella dai bordi alti mettete un filo di olio extravergine di oliva e lo speck tagliato, lasciate soffriggere fino a farlo diventare croccante.

    Sgocciolate il cavolo e aggiungetelo nella padella insieme alla carota grattugiata.

    Regolare di sale, mettere anche un pizzico di pepe se lo gradite.

  3. cavolo cappuccio stufato

    Coprite e cuocere per i primi 10 minuti.

    Trascorso questo tempo togliete il coperchio e ultimate la cottura. Se dovesse essere necessario aggiungete una tazzina da caffè di brodo oppure coprite ancora un poco per far formare la condensa necessaria alla cottura.

    Servire caldo e, se lo preferite , aggiungete altro speck sempre croccante però.

Note

Cavolo cappuccio stufato.

Il cavolo cappuccio è poco calorico ed è ricco di vitamina C, ferro ed altre sostanze antiossidanti. Molto consumato nei paesi nordici, con il quale si preparano i famosi crauti.  Non è soltanto buono da mangiare me è anche ricco di molte virtù.

Vi segnalo mie ricette preparate con altri tipi di cavoli.

Spaghetti al pesto di cavolo nero

Fusillotti con cavolo cinese

Zuppa quattro “C”

Altre ricette, sempre gustose, sono presenti nel blog e se queste ricette sfiziose sono state di vostro gradimento e vorrete rimanere costantemente aggiornate seguitemi su Facebook Twitter

Pubblicato da vincenzina52

Saluti a tutti! Sono Vincenzina, Enza per gli amici. Ho 60 anni, 2 figli e tanta passione per la rielaborazione di ricette.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.