casoncelli con cicoria e ricotta

Casoncelli con cicoria e ricotta

295-casoncelli.1
Casoncelli con cicoria e ricotta

 

La cicoria pratense, quella che fa i fiori azzurri, è una pianta commestibile dalle innumerevoli qualità. Simile al tarassaco, si differenzia per una venatura rossastra nelle foglie, va raccolta prima che cominci a fiorire e si presta a svariati utilizzi in cucina.

Ingredienti (x 4):

200 g. di farina di grano duro

2 uova

600 g. di cicoria

250 g. di ricotta

50 g. di parmigiano grattugiato

50 g. di burro

sale – olio e.v.o.

 

Procedimento:

Raccogliere la cicoria nei campi, pulirla bene, lavarla e lessarla in acqua salata. Cuocerla e scolarla. (foto 1)

Farla raffreddare bene. (foto 2)

Intanto preparare la pasta mescolando le uova con la farina. Impastare bene e far riposare per 30 minuti.

295-casoncelli.2

Strizzare la verdura e metterla nel mix. Frullare il più possibile riducendo la verdura in una morbida crema, unire la ricotta ed il parmigiano. Mescolare e unire anche un filo di olio (foto 3)

Trascorso il tempo di riposo per la pasta prendere un poco di impasto e stendere col matterello il più sottile possibile. Tagliare dei dischetti con un bicchiere e mettere un poco di impasto, bagnare il bordo e chiudere formando una mezzaluna. (foto 4)

Proseguire in questo modo fino all’esaurimento dell’impasto.

295-casoncelli.3

Mettere a bollire l’acqua e quando bolle inserire i casoncelli. Regolare di sale e ultimare la cottura. (foto 7)

Intanto sciogliere il burro in una padella insieme a delle foglie di salvia.

Scolare i casoncelli e condirli con il burro fuso.

Servire caldi accompagnati da parmigiano grattugiato. (foto 8)

 

NOTA: Se dovesse avanzare del ripieno utilizzarlo per farne una bella frittata oppure per delle piccole polpettine, chiaramente aggiungendo le uova, da servire per accompagnare l’aperitivo.

Io ne ho fatto delle polpette.

295-polpettine di cicoria

NOTA: Questa verdura non cresce in abbondanza come il tarassaco. Io la raccolgo, la pulisco e la lavo. Dopodiché la congelo in attesa di avere la quantità necessaria. Si può usare anche per i polpettoni o per involtini. Insomma…sostituisce degnamente gli spinaci.

Se questa ricetta è stata di tuo gradimento e vuoi rimanere costantemente aggiornata seguimi su Facebook Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.