Crea sito

Brutti ma buoni al cocco

Brutti ma buoni al cocco
Brutti ma buoni al cocco

 

I biscotti al cocco, così preparati, risultano essere uno dei dolci più semplici e veloci da preparare. Ricetta vista sul web e adottata perchè l’ho  trovata interessante nelle sua semplicità di preparazione.

La morbidezza dell’impasto fa acquistare ai dolcetti la forma irregolare in modo naturale…non bisogna studiarne la forma…

In poco più di 5 minuti si hanno infatti dei deliziosi biscotti senza burro, pronti per essere addentati…

…Ma con moderazione…si sciolgono letteralmente in bocca.

I dolci ideali, semplici deliziosi e profumati, per una merenda gustosa e sana accompagnata da un ottimo the o goloso cappuccino.

Questi dolcetti li ho realizzati utilizzando i prodotti, tutti a base di cocco, avuti dall’azienda del Dr. Goerg per collaborare realizzando appunto ricette.

Ingredienti:

180 gr di farina di cocco Dr. Goerd

120 gr di zucchero a velo

2 albumi

 

Preparazione:

In una ciotola mettere la farina di cocco insieme agli albumi e lo zucchero a velo.

Mescolare ben gli ingredienti tra loro e con le mani prendere una parte di impasto e creare delle palline scomposte, cioè non belle e perfettamente tonde.

Accendere il forno a 210° in modalità ventilata e infornare per 5 minuti.

I biscotti cuociono in poco tempo. Sfornate e lasciate riposare facendoli raffreddare.

Mettere su un vassoio e servire.

 

NOTA: Questi dolcetti sono anche molto buoni se, all’impasto si aggiunge un poco di cacao.

Oppure se all’interno delle palline si introduce qualche scaglietta di cioccolato.

Ricevo e, felice felice, pubblicoooooo

DSCN3836

 

Se questa ricetta è stata di tuo gradimento e vuoi rimanere costantemente aggiornata seguimi su Facebook Twitter

Pubblicato da vincenzina52

Saluti a tutti! Sono Vincenzina, Enza per gli amici. Ho 60 anni, 2 figli e tanta passione per la rielaborazione di ricette.

13 Risposte a “Brutti ma buoni al cocco”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.