Crea sito

Anelli allo zafferano con…

Anello allo zafferano con…

 

Anelli allo zafferano.1
Anelli allo zafferano con…

Anelli allo zafferano con… con un contorno leggero e saporito!

Saporito come i broccoli, verdura meridionale apprezzata anche al Nord. Molto gustosa, si presta a tantissimi tipi di cottura e perfetta per realizzare piatti abbracciando diverse le categorie in cucina. già a partire dall’antipasto.

Lo zafferano abbonda di vitamine B ed è ricco di antiossidanti. Col suo impiego dona anche ai piatti più semplici un tocco di squisita eleganza.

Con questa ricetta si porta in tavola un piatto dal profumo marino

 

Ingredienti (x 4):

800 g. di anelli di totano

8 ciuffetti di broccoletti

4 grosse patate

soffritto misto

farina

olio e.v.o.

sale fino

1 bustina di zafferano.

 

Procedimento:

Pulire i broccoletti separando i singoli fiori e togliendo i filamenti duri ai tronchetti. Lavarli e  lessarli, lasciandoli al dente in acqua salata. Scolarli.

In una scodella da colazione sciogliere lo zafferano in acqua calda.

Intanto pulire e affettare in misura uguale le patate. Lasciarle a mollo in acqua fredda a perdere parte dell’amido che contengono.

Mettere il soffritto, con l’olio evo  in una grande padella e soffriggere. Lavare gli anelli, passarli nella farina ed unirli al soffritto. Aggiungere poco per volta dl’acqua calda dove è stato sciolto lo zafferano.

Sgocciolare le patate e aggiungerle, insieme ai broccoletti, nella pentola.

204-anelli allo zafferano.2

Ultimare la cottura regolando di sale. Servire caldo.

NOTA: Gli anelli da usare possono essere sia quelli freschi che quelli congelati. Bisogna avere l’accortezza di lasciarli scongelare prima.

Se questa ricetta è stata di tuo gradimento e vuoi rimanere costantemente aggiornata seguimi su Facebook Twitter

Pubblicato da vincenzina52

Saluti a tutti! Sono Vincenzina, Enza per gli amici. Ho 60 anni, 2 figli e tanta passione per la rielaborazione di ricette.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.