Crea sito

TORTA SCACCIATA AL PISTACCHIO BIMBY

Se avete ospiti e volete portare in tavola qualcosa di veramente sfizioso, vi suggerisco di realizzare la torta scacciata al pistacchio bimby.

TORTA SCACCIATA AL PISTACCHIO BIMBY
TORTA SCACCIATA AL PISTACCHIO BIMBY

 TORTA SCACCIATA  AL PISTACCHIO BIMBY

INGREDIENTI STAMPO 25 CM  :

 

500 gr farina di semola
300 ml Acqua
50 gr Strutto
10 gr Lievito di birra fresco o mezza bustina in polvere
10 gr zucchero
10 gr sale

PER IL RIPIENO

3 cipollette o cipolla croccante cotta
prosciutto cotto
formaggio tuma
Pepe q.b. (  facoltativo )
1/2 vasetto pesto di pistacchio
farina di pistacchio Q.b
Olio extravergine d’oliva q.b.

CON IL BIMBY

Inserire nel boccale acqua, strutto, zucchero e lievito 2 min. 37 gradi vel. 4, poi la farina  4 minuti vel. spiga.
Dal foro con la me in movimento aggiungete il sale.
Traferite in un piano da lavoro spolverizzato di farina e formate una palla, adagiate in una terrina oleata, chiudete con il propio coperchio e lasciate lievitare nel forno con luce accesa fino al suo raddoppio.
Trascorso il tempo di riposo, oleate una teglia io ho usato la 24 cm, dividete la pasta a metà e stendete il primo pezzo allargandola con le mani, bucherellate con una forchetta e  adagiate il prosciutto cotto, la tuma, la cipolla affettata ( io ho usato quella tedesca pronta e croccante ), il pesto di pistacchio, il pepe facoltativo e richiudiamo con un altro disco di pasta, facendo attenzione a chiudere bene tutto il bordo, io mi sono aiutata con un coltello.
Con un coltello affilato create un taglietto al centro, spennellate con olio extravergine di oliva, spargete tutta la farina di pistacchio sulla superficie eccetto il bordo,  quindi portiamo in forno precedentemente preriscaldato statico a 200 gradi per 30/35 minuti circa o fino a completa doratura.
Sfornate, coprite la superficie con un panno e lasciate intiepidire prima di gustare.

 

CON LA PLANETARIA

Per prima cosa, inserite nella ciotola della planetaria la farina, in una terrina sciogliere il lievito di birra con lo zucchero e l’acqua tiepida, aggiungete il resto degli ingredienti nella planetaria e lasciate impastare per una decina di minuti, aggiungendo in questo tempo il sale e lo strutto a fiocchetti, lasciate assorbire per bene otterrete un’impasto morbido ed elastico.
Traferite in un piano da lavoro spolverizzato di farina e formate una palla, adagiate in una terrina oleata, chiudete con il propio coperchio e lasciate lievitare nel forno con luce accesa fino al suo raddoppio.
Trascorso il tempo di riposo, oleate una teglia io ho usato la 24 cm, dividete la pasta a metà e stendete il primo pezzo allargandola con le mani, bucherellate con una forchetta e adagiate il prosciutto cotto, la tuma, la cipolla affettata ( io ho usato quella tedesca pronta e croccante ), il pesto di pistacchio, il pepe facoltativo e richiudiamo con un altro disco di pasta, facendo attenzione a chiudere bene tutto il bordo, io mi sono aiutata con un coltello.
Con un coltello affilato create un taglietto al centro, spennellate con olio extravergine di oliva, spargete tutta la farina di pistacchio sulla superficie eccetto il bordo, quindi portiamo in forno precedentemente preriscaldato statico a 200 gradi per 30/35 minuti circa o fino a completa doratura.
Sfornate, coprite la superficie con un panno e lasciate intiepidire prima di gustare.
Con i ritagli di pasta potete realizzare delle golose frittelle e cospargerle dopo la frittura con lo zucchero semolato.