SCACCIATA TUMA OLIVE E ACCIUGHE

Oggi vi suggerisco la scacciata tuma olive e acciughe, la classica in assoluto che trovate anche nel panificio del catanese. Con la pasta rimasta, mia nonna realizzava le frittelle con lo zucchero, una vera bontà.

SCACCIATA TUMA OLIVE E ACCIUGHE

SCACCIATA TUMA OLIVE E ACCIUGHE

INGREDIENTI STAMPO 25 CM :

500 gr farina di semola
300 ml Acqua
50 gr Strutto
10 gr Lievito di birra fresco o mezza bustina in polvere
10 gr zucchero
10 gr sale

PER IL RIPIENO :


olive nere
formaggio tuma
Pepe q.b.
acciughe
Olio extravergine d’oliva q.b.

CON IL BIMBY :

Inserire nel boccale acqua, strutto, zucchero e lievito 2 min. 37 gradi vel. 4, poi la farina  4 minuti vel. spiga.
Dal foro con la me in movimento aggiungete il sale.
Traferite in un piano da lavoro spolverizzato di farina e formate una palla, adagiate in una terrina oleata, coprite con la pellicola trasparente e lasciate lievitare nel forno con luce accesa fino al suo raddoppio.
Trascorso il tempo di riposo, oleate una teglia io ho usato la 24 cm, dividete la pasta a metà e stendete il primo pezzo allargandola con le mani, adagiate la tuma a fette, le acciughe a pezzetti, olive, pepe nero e per finire un filo d’olio.
Richiudiamo con un altro disco di pasta, facendo attenzione a chiudere bene tutto il bordo, con la punta delle dita.
Bucherellate la superficie con la forchetta e per finire oleate, trasferite in forno precedentemente preriscaldato statico a 200 gradi per 30/40 minuti circa o fino a completa doratura.
Sfornate, coprite la superficie con un panno e lasciate intiepidire prima di gustare.

CON LA PLANETARIA :

Per prima cosa, inserite nella ciotola della planetaria la farina, in una terrina sciogliere il lievito di birra con lo zucchero e l’acqua tiepida, aggiungete il resto degli ingredienti nella planetaria e lasciate impastare per una decina di minuti, aggiungendo in questo tempo il sale e lo strutto a fiocchetti, lasciate assorbire per bene otterrete un’impasto morbido ed elastico.
Trascorso il tempo di riposo, oleate una teglia io ho usato la 24 cm, dividete la pasta a metà e stendete il primo pezzo allargandola con le mani, adagiate la tuma a fette, le acciughe a pezzetti, olive, pepe nero e per finire un filo d’olio.
Richiudiamo con un altro disco di pasta, facendo attenzione a chiudere bene tutto il bordo, con la punta delle dita.
Bucherellate la superficie con la forchetta e per finire oleate, trasferite in forno precedentemente preriscaldato statico a 200 gradi per 30/40 minuti circa o fino a completa doratura.
Sfornate, coprite la superficie con un panno e lasciate intiepidire prima di gustare.