Tiramisù al Baileys

Un semplice Tiramisù al Baileys con il mio escamotage per non usare le uova crude. Io sostituisco i tuorli con la crema pasticcera, il sapore non cambia anzi diventa più ricco e più facile da fare.

Chi non conosce il tiramisù? Io sono cresciuta ai tempi in ci era il dolce della domenica, quanto caffè ho preparato e quante creme di mascarpone, montato albumi, incorporato con delicatezza, poi i tempi sono cambiati e questo rito del sabato pomeriggio si è perso, sostituito da dolci meno calorici da consumare a colazione.

Dopo anni avevo tanta voglia di quella cremositá e semplicità e ho osato di nuovo il tiramisù, ma stavolta per la paura delle uova crude ho pensato di sostituirle con la crema pasticcera e visto che mio marito non ama il caffè l’ho sostituito col bailyes. Devo dire  che è più facile della versione originale, con meno incognite, addirittura suggerisco a chi ha fretta o non si sente capace di preparare la crema pasticcera di acquistarla già pronta.

 

Tiramisù al Baileys

Ingredienti:

200 g di savoiardi
500 g di mascarpone
100 ml di Bailyes o liquore simile eventualmente diluito con qualche cucchiaio di latte

per la crema pasticcera:
50 g di zucchero
25 g di farina
2 tuorli
1/2 l di latte
aroma vaniglia

Preparazione:

Preparare la crema pasticcera: sbattere lo zucchero con i tuorli con una frusta a mano, quindi aggiungere la farina e continuare a mescolare il tutto. Versare a filo il latte, aromatizzato con la vaniglia e diluire la crema di tuorli. Mettere sul fuoco e far ispessire, occorreranno circa 3 o 4 minuti. Far raffreddare coprendo con della pellicola alimentare per evitare la crosta.  Sbattere il mascarpone con la frusta a mano o elettrica e iniziare a diluire, incorporando la crema. In una pirofila distribuire i savoiardi in fila e versarci alcuni cucchiai di Bailyes giusto per ammorbidirli e la crema. Coprire con altri biscotti, inumidire ancora col liquore e completare con la crema. Far riposare in frigo per circa 6/8 ore, meglio se tutta la notte, i savoiardi si inumidiranno per bene e la crema si compatterà.

Precedente Insalata di penne con carote e wurstel Successivo Cosce di pollo aromatiche