Polpette con peperonata

Le polpette con peperonata sono un piatto unico sfizioso che mette accanto 2 capisaldi della cucina italiana, le polpette e la peperonata, rendendo entrambi migliori. Anche se potete preparare le polpette che fate di solito, vi consiglio di provare queste con il prosciutto cotto, che hanno una marcia in più, invece è indifferente usare dei peperoni di un colore specifico, diciamo che è una questione prettamente estetica, ma la sostanza non cambia.

Polpette con peperonata
  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura45 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 300 gcarne macinata di manzo
  • 150 gprosciutto cotto (in una fetta)
  • 1uovo
  • 1 mazzettoprezzemolo
  • 2 cucchiaiGrana Padano DOP (grattugiato)
  • 1/2 bicchiereolio di semi di girasole
  • sale
  • pepe

Per la peperonata:

  • 600 gpeperoni (di vari colori)
  • 1cipolla
  • 300 gpassata di pomodoro
  • 3 cucchiaiolio di oliva
  • 50 mlaceto di vino bianco
  • sale

Preparazione

  1. Per preparare la peperonata arrostire i peperoni in forno per una ventina di minuti. Spellarli, pulirli e tagliarli a striscioline. Affettare o tritare la cipolla. In una padella mettere l’olio di oliva e far rosolare la cipolla, aggiungere qualche cucchiaio d’acqua e cuocere per 5 minuti coperto; aggiungere i peperoni, la passata di pomodoro e salare. Cuocere per 20 minuti, quindi bagnare con l’aceto e far evaporare un paio di minuti. Mentre si cuoce la peperonata, preparare le polpette: Tritare il prosciutto in un mixer; riunire in una ciotola la carne di manzo ed il prosciutto cotto, unire l’uovo, il prezzemolo tritato, il formaggio grattugiato, sale e pepe. Amalgamare per bene quindi preparare delle polpette della grandezza di un’albicocca. Rosolarle in padella, in olio di semi ben caldo, quindi farle insaporire nella peperonata per qualche minuto. Potete evitare la frittura delle polpette e cuocerle direttamente nella peperonata, basterà non mescolare finché non si saranno solidificate.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.