Pasta cremosa con patate e provola

La pasta cremosa con patate e provola è un primo piatto cremoso, caldo e delizioso, per deliziarci in questi freddi “giorni della merla”. Un piatto che è un classico della cucina napoletana che ho voluto rendere in chiave più siciliana utilizzando una provola molto amata in Sicilia, il caciocavallo.

Non so se capita anche a voi, a volte mi trovo nell’impossibilità di riprodurre una ricetta che vorrei provare perché c’è un ingrediente che non conosco o che dalle mie parti non trova, così ho preso l’abitudine di cercare su internet con cosa lo posso sostituire e a volte lo faccio proprio di proposito a usare un prodotto al posto di un altro, così qui ho usato il caciocavallo. E questo è anche un modo per usare quello che abbiamo in casa e un modo per valorizzare i prodotti della nostra terra.

Un piatto che è anche economico, visto che usa ingredienti poveri e addirittura la pasta mista che è un modo per recuperare tanti rimasugli nei vari pacchi di pasta, attenzione però al tempo di cottura, i vari formati devono avere solo un paio di minuti di differenza della cottura.

Pasta cremosa con patate e provola
Pasta cremosa con patate e provola

Pasta cremosa con patate e provola

Ingredienti:

350 g di pasta mista
100 g di pancetta
1/2 cipolla
500 g di patate
150 g di caciocavallo fresco
1/2 bicchiere di latte
peperoncino a piacere
un mazzetto di prezzemolo
olio d’oliva
sale

Preparazione:

Tritare finemente la cipolla, tagliare a dadini la pancetta. Sbucciare le patate e tagliarle prima a fette spesse e poi a cubetti. Tagliare a cubetti anche il caciocavallo. In una capiente casseruola versare l’olio e far dorare la cipolla per alcuni minuti, aggiungere la pancetta e far rosolare. Quando tutto è ben rosolato, aggiungere circa mezzo bicchiere di latte e le patate. Unire anche un bicchiere d’acqua e cuocere per circa 10 minuti. Salare. Aggiungere ancora dell’acqua, portare a ebollizione e unire la pasta. Quest’ultima, cuocendo, deve far evaporare il liquido in eccesso. Salare se necessario. A fine cottura aggiungere il caciocavallo. Mantecare tutto per bene, poi spolverizzare con prezzemolo e peperoncino tritato a piacere.

Precedente Carciofi in pastella Successivo Torta salata alla salsiccia