Mousse di orata su crostini

La mousse di orata su crostini è un antipasto elegante pur nella semplicità degli ingredienti e dell’esecuzione: una mousse di pesce che può variare di volta in volta, mantenendo la delicatezza del bianco è possibile usare non solo l’orata, ma anche la spigola o addirittura il merluzzo. Potete preparare la mousse anche il giorno prima e metterla sui crostini solo qualche minuto prima di portarla in tavola. La mousse può essere usata anche per riempire dei piccoli vol au vent.

I crostini potranno essere della forma più adatta all’occasione, a forma di cuore visto che ci avviciniamo a San Valentino oppure a forma di stella o di alberello se è un pranzo di Natale, o ancora semplici rettangoli o triangoli per un menu domenicale.

Mousse di orata su crostini
Mousse di orata su crostini

Mousse di orata su crostini

Ingredienti:

1 filetto di orata
una piccola patata
olio extravergine di oliva
un mazzetto di prezzemolo fresco
6 fette di pancarré
Sale
Succo di limone

Preparazione:

Sbucciare la patata, tagliarla a cubetti e lessarla in acqua bollente salata per circa 10 minuti. Cuocere anche il filetto di orata, potete lessarlo oppure cucinarlo al vapore oppure ancora stufarlo con poco olio. Mettere in un frullatore il pesce e i cubetti di patata, ridurre in crema, regolare di sale e aromatizzare con qualche goccia di succo di limone.
Preparare i crostini, ritagliando dalle fette di pane le forme a piacere, usando delle formine per biscotti oppure tagliando semplicemente con il coltello; se preparate dei semplici rettangoli ricordatevi di togliere la crosta del pancarré. Pennellare i crostini con dell’olio d’oliva e metterli in forno per una decina di minuti a 180°, oppure ripassarli pochi minuti in padella in modo che risultino croccanti. Tritare il prezzemolo finemente dopo averlo lavato. Spalmare la mousse sui crostini e decorarla con il prezzemolo.

Per un menu di festa a base di pesce, magari per una cenetta romantica, il primo che vi consiglio è questo risotto:

Risotto con gamberetti e pistacchio

seguito da questo secondo piatto:

Tortino di spatola e patate al finocchietto

infine ecco come concluderei il menu:

Pirottini di cioccolato alle fragole

Se vi piacciono le mie ricette seguitemi su facebook, se volete, mettete mi piace alla mia pagina Un’idea al giorno

Precedente Torta salata di pesce Successivo Rigatoni con finta fonduta