Crea sito

Focaccia con l’uva

La focaccia con l’uva è ispirata ad un dolce classico, tanto gustoso, ma preparato in maniera particolare con la pasta da pane, una focaccia ricca e succulenta ripiena della frutta di questa stagione. Un dolce inventato dalle massaie di una volta con l’uva avanzata dalla vendemmia e la pasta per il pane da fare in casa, oggi un dolce golosissimo che non può mancare in una colazione o merenda salutare. Vi consiglio di usare dell’uva senza semi oppure togliere i semi dai chicchi d’uva, io ho tagliato il chicco a metà con un coltello a lama seghettata, per non rovinare l’acino e poi l’ho ricomposto. Magari non è proprio l’uva della tradizione, ma io la preferisco così.

Focaccia con l'uva
Focaccia con l’uva

Focaccia con l’uva

Ingredienti:

Per la focaccia:

350 g di farina 0 oppure 00
una bustina di lievito di birra
4 cucchiai di zucchero
4 cucchiai di olio di oliva
1 pizzico di sale
150 ml circa di acqua tiepida

Altri ingredienti:

1 kg di chicchi di uva nera
4 cucchiai di zucchero
olio per la teglia

Preparazione:

In una ciotola mettere la farina, fare una conchetta al centro, riunire lì l’acqua tiepida, l’olio, il lievito e lo zucchero, un pizzico di sale in un cantuccio, lontano dal lievito. Aggiungere pian piano la farina all’acqua e impastare ottenendo un panetto morbido e uniforme. Se necessario aggiungere qualche altro cucchiaio d’acqua. Far lievitare per circa un’ora coperto e in un luogo tiepido. Lavare gli acini d’uva, togliere i semi, tagliando i chicchi ed eliminandoli con un coltellino. Ungere con poco olio una teglia e stendere la pasta ( io ho usato la carta forno), distribuire sopra l’uva e lo zucchero. Cuocere in forno preriscaldato a 180° per circa 30 minuti.

Per le merende dei nostri bambini e, perché no, delle nostre vi consiglio un altro dolce, questa volta una classica torta, ma con tanta frutta:

Torta alle arance e mela

Se vi piacciono le mie ricette seguitemi nella mia pagina facebook Un’idea al giorno e non dimenticate di mettere like e commentare per non perdervi le mie ricette in pagina. Seguitemi anche su Pinterest