Rotolini di pancarré fritti

Se non avete idea di cosa fare per cena, ecco che con questi Rotolini di pancarré fritti avrete risolto.  Cena stuzzicante, ma anche antipasto rustico o merenda salata, insomma ce li possiamo giocare a qualsiasi ora ottenendo lo stesso successo e lo stesso entusiasmo dai nostri commensali.

Una ricetta svuotafrigo, in quanto possiamo riempire i nostri rotolini con tutti i salumi o le verdure che giacciono in frigo, anzi maggiore è la varietà più aumenterà la sorpresa e il gusto. Basterà aggiungere qualche fetta del vostro formaggio preferito, emmental, fontina, scamorza oppure una buona mozzarella ben asciutta e il gioco è fatto.

I miei rotolini sono abbastanza semplici, ma sta alla vostra fantasia personalizzarli aggiungendo del peperoncino per farli piccanti, del Philadelphia per farli cremosi, dei funghetti o dei carciofini sott’olio per farli sfiziosi, del basilico o dell’origano per farli profumati. E a proposito potete provarli con della passata pronta molto ristretta, della mozzarella e queste erbette per averli gusto pizza.

 

Rotolini di pancarré fritti

Ingredienti:

alcune fette di pancarré (8-10)
50 g di salame
100 g di prosciutto cotto
100 g di mozzarella ben scolata
1-2 uova
pangrattato
1/2 bicchiere di olio di semi di girasole

Preparazione:

Prendere delle fette di pancarrè, tagliare via la crosta marroncina e  assottigliare le fette con un mattarello. Su ogni fetta mettere il salume scelto e una fettina di mozzarella, arrotolare e chiudere con la pellicola a caramella. Metterli in frigo per un’oretta. In un piatto preparare il pangrattato e in una ciotola sbattere le uova con poco sale. Prendere i rotolini, togliere la pellicola e passarli prima nell’uovo e poi nel pangrattato. Quando saranno tutti pronti riscaldare l’olio in una padella e friggerli pochi minuti per parte finché saranno dorati. Si possono mangiare caldi, tiepidi e freddi, sono buoni comunque.

 

Precedente Fusilli con ricotta e pomodorini Successivo Gnocchi pancetta e zafferano