Secondi di carne: Polpettone goloso

polpettone-in-cassetta

Ingredienti: 1 rotolo di pasta brisè; 600 g di polpa di manzo macinata; 8 uova; 200 g di mortadella a cubetti; 200 g di mollica di pane; 150 g di Parmigiano Reggiano grattugiato; 1 cucchiaio di pangrattato; Latte q.b.; Prezzemolo q.b.; 1 pizzico di noce moscata; Sale q.b. ; Pepe q.b.;

Per prima cosa preparate 4 uova sode: immergetele in un pentolino pieno d’acqua e calcolate 8 minuti di cottura dal momento dell’ebollizione, dopodiché prelevatele e tenetele da parte, sgusciandole quando si saranno raffreddate. Nel frattempo mettete la mollica di pane in ammollo in un po’ di latte.

Procedete quindi con la preparazione dell’impasto del polpettone: in una terrina amalgamate la polpa macinata di manzo con i cubetti di mortadella, il Parmigiano Reggiano grattugiato, 3 uova leggermente sbattute e il pangrattato.
Prelevate la mollica di pane dall’ammollo, strizzatela bene e unitela all’impasto insieme a un po’ di prezzemolo lavato e tritato finemente. Per finire, insaporite con la noce moscata e salate e pepate a piacere. Mescolate accuratamente il tutto: l’impasto del polpettone è pronto.

Foderate uno stampo da plumcake con carta da forno, dopodiché adagiatevi il rotolo di pasta brisé. Disponete metà dell’impasto del polpettone sopra la pasta, spalmandolo e livellandolo per bene.
Scavate leggermente l’impasto in mezzo, per tutta la sua lunghezza. Dentro quest’incavatura ponete le 4 uova sode tenute da parte (mettetele più o meno alla stessa distanza l’una dall’altra) e coprite poi con la rimanente metà di impasto.

A questo punto rivestite completamente il polpettone con la pasta brisé, compattandola e chiudendola bene, soprattutto lungo i bordi, e tagliate via eventuali eccedenze di pasta.

Spennellate quindi il polpettone con 1 uovo sbattuto e infornate in forno preriscaldato a 180°C per circa 50-60 minuti. Servite il polpettone in cassetta tagliandolo a fette (aspettate che si raffreddi un po’ prima di gustarlo).

null

730 Visite totali, 2 visite odierne

Precedente Sangria Successivo Riso in cagnone

Lascia un commento