Pillole di Salute: Quali sono gli stili di vita più corretti?

salute

Gli stili di vita più corretti non sono più un mistero, almeno per i partecipanti di Enjoy the table, uno degli appuntamenti di Expo in Città che si è tenuto al Castello Sforzesco di Milano, promosso da Mutua Commercianti. La quattro giorni dedicata a cibo, cultura, socialità, innovazione e sostenibilità si è conclusa con grande successo. Il progetto tornerà a luglio presso il sito di Expo. A uno dei suoi quattro tavoli tematici, quello dedicato al benessere inteso nella sua dimensione individuale e collettiva, è intervenuta la professoressa Daniela Lucini, responsabile di Medicina dell’esercizio dell’ospedale Humanitas.
Quanta consapevolezza c’è sui corretti stili di vita? Attraverso divertenti quiz la professoressa Lucini ha coinvolto il pubblico scoprendo che le sane abitudini non sono per tutti un campo già esplorato. «Uno stile di vita è salutare quando comprende un regime alimentare equilibrato e l’esercizio fisico regolare quotidiano. Le cattive abitudini a tavola e la sedentarietà sono due grandi fattori di rischio per la nostra salute, aumentano il rischio cardiovascolare e quello di patologie come il diabete ed i tumori», spiega la professoressa Lucini.
Stili di vita e alimentazione. Quali sono le buone abitudini a tavola?

«Consumare frutta e verdura fresca; preferire carboidrati integrali, come riso, pasta e pane limitando il consumo di cereali bianchi e dolci; preferire pesce, carni bianche e legumi più che di carne rossa e salumi; per i condimenti più olio extravergine d’oliva e niente burro. Infine le modalità di cottura: bene la cucina al vapore, alla piastra, al cartoccio».

Fondamentale anche l’idratazione: «Almeno un litro e mezzo d’acqua al giorno, no bevande zuccherate e sì a spremute e centrifughe di frutta fresca», aggiunge la specialista.

Quali sono invece le indicazioni per l’esercizio fisico, essenziale per stare in salute?

«30 minuti di attività aerobica moderata, meglio se tutti i giorni, o 20 minuti di attività aerobica intensa tre volte a settimana. Gli esercizi di forza due volte a settimana a intensità moderata. Solo con la lotta alla sedentarietà si può vivere meglio e più a lungo riducendo il rischio cardiovascolare. Inoltre l’attività fisica aiuta a prevenire sovrappeso, ipertensione, dislipidemie e a gestire stress e depressione».

Fonte: http://www.humanitasalute.it/?utm_source=NL_2015-10-15&utm_medium=logo&utm_campaign=newsletterLogo Design by FlamingText.com

522 Visite totali, 1 visite odierne

Precedente Pizze, Focacce e Bruschette: Crostata light salata con pomodorini e ricotta Successivo Dolci: Brioches

Lascia un commento