Involtini di pollo con pancetta

Ingredienti per gli involtini di pollo con pancetta (4 persone)

700 g di petto di pollo a fette
150 g di provola dolce
150 ml di vino bianco secco
100 g di pancetta
40 g di burro
8 foglie di salvia
1 rametto di rosmarino
½ litro di brodo di carne
Sale q.b.
Pepe q.b.

Preparazione
Tagliate la provola a fettine sottili. Se possibile, è preferibile che facciate eseguire questo passaggio dove acquistate la provola, con l’affettatrice elettrica l’operazione è più semplice e precisa. Quando acquistate la pancetta, fatevela tagliare sottilmente.

Prendete le fettine di petto di pollo e sistematele tra due fogli di carta forno. Battetele delicatamente con un batticarne. Dovete allargarle, ma senza rompere la carne. È preferibile assestare più colpi con meno forza, che uno o due più decisi.

Spolverate le fettine di petto del pollo con poco sale e un pizzico di pepe. Adagiate su ogni fettina di carne una di provola, quindi arrotolatela a formare un involtino. All’esterno, arrotolate una fetta di pancetta e una foglia di salvia. Fermate con un paio di stuzzicadenti.

Riscaldate il brodo, portatelo a bollore e mantenetelo in un leggero sobbollire. Versate in una padella il burro e il rametto di rosmarino che dovete lasciare intero. Fate andare su un fuoco medio per un minuto, quindi adagiate nella padella gli involtini. Fate rosolare per tre minuti girando spesso gli involtini in modo che si coloriscano su ogni lato.

Versate nella padella il vino, e fatelo evaporare, ci vorranno 2-3 minuti. Aggiungete un mestolo di brodo, e continuate ad aggiungerlo ogni volta che il precedente è evaporato. Fate cuocere gli involtini per circa venti minuti, girandoli ogni tanto. Ricordatevi che il pollo deve essere ben cotto anche nella sua parte più interna.

Alla fine, nella padella deve restare un intingolo denso e cremoso. Eliminate il rametto di rosmarino e lo stuzzicadenti, dividete gli involtini nei piatti, e portateli caldi in tavola.

224 Visite totali, 1 visite odierne

Precedente Ricette Pugliesi: Pomodori alla Pugliese Successivo Spaghetti allo zafferano

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.