Crostate: Crostata al limone

crostata

Ingredienti per la frolla:

320 gr di farina 00
80 gr di zucchero a velo
un pizzico di sale
150 gr di burro morbido
1 uovo
1/2 bustina di lievito per dolci
vanillina o aroma al limone
Ingredienti per la crema al limone:

120 gr di zucchero
50 gr di burro
2 uova intere
un limone grande o due piccoli ( utilizzate succo e buccia grattugiata)
Preparazione della crostata al limone:

Iniziamo a preparare la pasta frolla che sarà la base della nostra crostata:

Metti tutti gli ingredienti in una ciotola e mischia velocemente ed energicamente il tutto (o utilizza la planetaria con il gancio). Otterrai così un impasto senza grumi, liscio ed omogeneo, forma una palla e rivestila con la pellicola trasparente da cucina. Fai riposare l’impasto per trenta minuti in frigorifero.

Nel frattempo che la pasta riposa, passa a preparate la crema al limone.
Questa non è la classica crema pasticcera, infatti al suo interno non troverete né farina, né amido, questa è una crema che inizierà a cuocersi a bagnomaria e poi continuerà in forno.
Posiziona sul fornello una pentola delle dimensioni medio/grande riempila per 1/2 d’acqua e dentro questa metti un’altra pentola più piccola (assicurati che la pentola piccola tocchi l’acqua della pentola grande) dove metterai tutti gli ingredienti, che cuoceranno in modo lento e delicato.

Mescolate continuamente, fino a quando la crema non inizierà ad addensarsi.

A questo punto esci la frolla dal frigorifero e aiutandoti con il matterello stendi i 2/3 formando un cerchio che metterai in una tortiera a cerchio apribile con carta forno.
Versa dentro la crema in modo uniforme e poi ripiega i bordi della frolla verso l’interno.
Con la frolla che ti è avanzata puoi sbizzarrirti con la tua creatività usando varie formine per biscotti per decorare la crostata oppure puoi fare la classica decorazione a strisce.
Inforna a forno già caldo a 180 gradi ( nella zona medio bassa ) per circa 40 minuti.
firma Lella 1

1,100 Visite totali, 1 visite odierne

Precedente Contorni: Patate trifolate Successivo Secondi di carne: Spezzatino

Lascia un commento