Taralli nasprati al pistacchio

 

Taralli nasprati al pistacchio : una ricetta molto semplice, si possono preparare con
largo anticipo e si conservano bene per diversi giorni.
L’idea giusta per completare la tavola dei dolci e perché no, da impacchettare e regalare a parenti e amici.

Taralli nasprati al pistacchio 2

 Taralli nasprati al pistacchio

 I taralli nasprati al pistacchio sono deliziosi,una semplice ricetta di famiglia, mio nonno li preparava durante le festività natalizie.
DIFFICOLTÀ:
2/5
REPERIBILITÀ ALIMENTI
: 1/5
TEMPO DI REALIZZAZIONE:
40 minuti

TEMPO DI COTTURA:
15 minuti

Per l’impasto base:

500 g di farina
200 g di burro
½ bustina di lievito per dolci

300 g di pistacchi non

salati
acqua tiepida q.b

Per il naspro o glassa:

1 kg di zucchero
250 ml di acqua
buccia grattugiata di un
limone
succo di mezzo limone
o una fialetta di aroma
al limone

Procedimento:

  1 Preparate l’impasto base: tritate 100 g
di pistacchi e mettete da parte il
restante.
2 Versate la farina su un piano di
lavoro, fate un buco nel mezzo e aggiungete
il burro, il lievito, un poco di acqua tiepida e
la granella di pistacchi.

 3 Iniziate ad impastare il tutto, noterete

che all’inizio l’impasto si sbriciolerà ma

non temete.
Se risulterà troppo asciutto
aggiungete ancora pochissima acqua e
vedrete che man mano lavorandolo
energicamente con le mani, si compatterà e
raggiungerà la consistenza di un panetto morbido.

3 Una volta ottenuto un impasto

compatto e morbido tagliatelo a pezzi
grossi.
Ora avete due opzioni: stendete
l’impasto dello spessore di qualche
centimetro e formate i taralli coppandoli con
la stampo che solitamente usate per
realizzare le macine.

4 Oppure formate tanti serpentelli, che

non siano troppo sottili, tagliateli e

formate manualmente i taralli.

5 Una volta pronti posizionate, schiacciandoli un po’,

alcuni pistacchi interi su ciascun tarallo.
 6 Prendete una teglia antiaderente e
disponete ben distanziati i taralli, infornate a
180°C per circa 15 minuti.

7 Prestate attenzione alla cottura perché

il tempo può variare in base al vostro
forno, saranno cotti se saranno ben dorati.
Una volta pronti metteteli su una gratella a
raffreddare e nel frattempo preparate il
naspro

8 Riunite in una pentola capiente lo

zucchero, l’acqua e la buccia
grattugiata di un limone, mettete la pentola
sul fuoco e mescolate, se occorre, di tanto in
tanto. Quando lo sciroppo inizierà a
raggiungere l’ebollizione verificate la
temperatura con un termometro ed
attendete che raggiunga i 110°C senza
mescolare.

9 Togliete la pentola dal fuoco e

aggiungete il succo di mezzo limone o la

fialetta di aroma al limone. Lasciate
intiepidire lo sciroppo senza mescolare.
10 Quando lo sciroppo sarà tiepido,
emulsionatelo con un frullatore ad
immersione fino ad ottenere una glassa
liscia e bianca.
11 Prendete i taralli e immergeteli nella
glassa, dopodiché poggiateli su di una
gratella e lasciateli asciugare.
Questa ricetta è pubblicata nell’ebook dolci di Cookaround dedicato  al  Natale
l’ebook è gratuito e potete scaricarlo Qui

 Segui gli aggiornamenti della cucina del cuore qui

(Visited 919 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.